Nel deposito comunale una discarica a cielo aperto

Il gruppo consiliare di opposizione "Impegno e Solidarietà" del Comune di Lequile, lancia l'allarme inquinamento: "Troppa indifferenza verso la tutela dell'ambiente da parte dell'amministrazione"

Nella foto, inviata dal gruppo consiliare "Impegno e solidarietà", come si presenta il deposito comunale di via IV Novembre
Il gruppo consiliare di opposizione "Impegno e Solidarietà" del Comune di Lequile, lancia l'allarme inquinamento ambientale. Secondo i consiglieri Pierluigi Quarta, Angelo Bruno e Vito Litti vi sarebbe una massiccia presenza su tutto il territorio comunale di numerose discariche a cielo aperto di rifiuti inerti, speciali, tossici e nocivi come l'amianto. Sempre secondo i tre firmatari della nota, "sia il centro abitato che l'ambito extraurbano sarebbero interessati dal fenomeno che costituisce gravissimo pregiudizio per la salute pubblica".

"Dalle verifiche effettuate, condotte anche in seguito a segnalazione di cittadini - si legge nel documento - è stata riscontrata la costante e massiccia presenza di lastre contenenti amianto ma anche gomme d'automezzi, fibre di lana, contenitori di vernici, eccetera. Tutti comunque pericolosi inquinanti dispersi sul terreno che avvelenano sia l'aria che la falda idrica sottostante, rappresentando delle effettive, molteplici e pericolosissime fonti di pericolo sia per l'aria che per il sottosuolo. A fronte di tale, drammatica situazione - aggiungono i consiglieri - si riscontra l'assoluta inerzia degli organi preposti al controllo del territorio e delle attività economico-produttive, i quali risultano incapaci di attuare una benché minima azione non solo di prevenzione e contrasto al fenomeno scellerato dell'abbandono incontrollato ma anche di pura e semplice segnalazione e monitoraggio dei siti per l'attuazione di adeguati interventi di bonifica".

Il gruppo consiliare all'opposizione punta inoltre il dito sulla "indifferenza della giunta comunale guidata dal sindaco Fabio Lettere, che sembra non accorgersi di quanto accade al nostro Comune ed al nostro territorio a livello ambientale, dimostrando una preoccupante incapacità di programmazione politica nella gestione dei reali problemi della collettività e limitandosi a gestire "alla giornata" il potere amministrativo locale".

"Un particolare inquietante - secondo il gruppo all'opposizione - è la presenza di rifiuti speciali e pericolosi anche nel deposito di proprietà comunale ubicato in via IV Novembre . In tale sito, dove si parcheggiano gli automezzi del comune ivi compresi gli scuolabus destinati al trasporto degli alunni e persino l'auto di servizio dei vigili urbani, si è riscontrata anche presenza di lastre di eternit oltre a notevoli quantità di rifiuti di vario genere"

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
"Impegno e Solidarietà" conclude tenendo a dire di aver predisposto un dettagliato censimento con la mappatura di molti siti inquinati, corredata da adeguata documentazione, che nei prossimi giorni sarà consegnata al sindaco ed alla giunta comunale con il formale invito a predisporre con urgenza gli atti e gli interventi adeguati sia per realizzare una efficace azione di vigilanza del territorio che per la programmazione di un urgente piano di bonifica da redigersi nelle forme previste dalle norme in materia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L’auto finisce nella scarpata: muore 30enne mentre si reca al lavoro

  • Una 26enne finisce contro un muretto e muore: secondo dramma in quattro giorni

  • “Non sopporto più mia moglie, al mare per rilassarmi”. E’ fra i 103 nuovi denunciati

  • Salento, 117 casi positivi. Deceduta 95enne: era ospite in una casa di riposo

  • Puglia, sale a 786 il numero dei contagi. In provincia di Lecce altri 17

  • Medico rientra dal turno e perde il controllo dell’auto: finisce nel canale

Torna su
LeccePrima è in caricamento