Prevenire il randagismo e l'abbandono dei cani: iniziativa del M5S

Gli attivisti del Movimento 5 Stella impegnati in una campagna regionale: nonostante una normativa avanzata, sono ancora tante le inefficienze

LECCE – Il Movimento 5 Stelle sta tenendo in queste ore in molte piazza di Pugia il #NoRandagismoDay per sensibilizzare l’opinione pubblica.

A Lecce i pentastellati hanno allestito un gazebo in piazza Sant’Oronzo (mentre un secondo, in piazza Mazzini è stato dedicato al referendum del 17 aprile. Gli attivisti hanno distribuito un volantino con le indicazioni sul da farsi quando ci si imbatte in un animale smarrito o abbandonato

“La legge regionale pugliese sul randagismo e sui cani vaganti  -è scritto nel comunicato del M5S  è una delle più avanzate in materia, scritta da tecnici competenti e volontari animalisti esperti, ma ad oggi occorre implementarla per migliorarne l’impianto e trovare fondi che aiutino le Asl a farla rispettare. Nella nostra regione c’è molto da lavorare soprattutto per spingere le amministrazioni locali ed i responsabili dei servizi comunali a predisporre i canili sanitari (anche consorziati con altri comuni); oggi infatti molti cani vaganti vengono affidati a canili privati in spregio alla legge e spesso accade che in queste strutture non vengano effettuati i dovuti controlli”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Bisogna insistere anche perché i veterinari dell'ASL procedano con l’applicazione del microchip, alla registrazione nell'Anagrafe canina, alla sterilizzazione ed al controllo dei canili, così come l’impianto della legge regionale prevede. In ultimo abbiamo richiesto a questo Consiglio Regionale, di nominare i componenti della Commissione contro il Randagismo cosi come la legge regionale prevede. La stessa è composta da veterinari, tecnici animalisti e associazioni di volontariato con funzioni consultive;ci auguriamo che entri presto in attività per vigilare e laddove necessario, intervenire laddove le amministrazioni comunali o le Asl non avessero adempiuto alle prescrizioni normative”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Schianto frontale in moto contro un'auto: muore 54enne, grave una donna

  • Trascina la figlia per l'orecchio, i clienti del bar si ribellano e finisce a botte

  • Coronavirus in Puglia: nove positivi, cinque nel Salento fra cui anziano di una Rsa

  • Sospetta violenza sessuale: 20enne con forti dolori denuncia stupro

  • Covid-19, venti nuovi positivi in Puglia. Quattro in provincia di Lecce

  • Dall’epidemiologo “supposte di realismo”: al Sud a rischio il 99 per cento dei cittadini

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento