Protestano anche i dipendenti Sanitaservice: “Lasciati soli da Asl e sindacati”

I 23 lavoratori della società in house della Asl, ai quali è scaduto il contratto a tempo determinato lo scorso 19 ottobre, non hanno ottenuto risposte circa una possibile proroga

I dipendenti Sanitaservice davanti alla Asl.

LECCE – Anche per i 23 dipendenti di Sanitaservice, la società in house che affianca la Asl di Lecce nelle pulizie dei presidi sanitari e in altri servizi,  questa è una fase di interregno. Una fzona grigia dalla quale sperano di uscire con la proroga di un contratto a tempo determinato, ormai scaduto lo scorso 19 ottobre. Nella mattinata di oggi una delegazione dei lavoratori si è data appuntamento davanti alla sede dell’Azienda sanitaria locale del capoluogo salentino.

Striscioni e megafono per “urlare” la propria preoccupazione: “Siamo soli, lasciati dalla Asl e dai sindacati”, hanno dichiarato nei pressi dei locali di via Miglietta. Diverse le proteste organizzate anche nei giorni scorsi: da Bari, per sollecitare l’intervento della Regione Puglia, fino all’incatenamento sul tetto del Dea per poter attirare l’attenzione. I 23 dipendenti avevano già ottenuto una piccola proroga del rapporto di lavoro di circa 45 giorni. Poi più nulla: tutti a casa.

Il video: "È una manifestazione pacifica"

Proprio in un momento emergenziale dal punto di vista sanitario. Questa una delle accuse mosse dai dipendenti: il concorso indetto nei mesi scorsi non ptrà essere espletato a breve e, soprattutto, i 23 lavoratori sono stati già formati, in piena pandemia da marzo, a muoversi negli ambienti ospedalieri in sicurezza e con competenza. Non si aspettano dunque di essere lasciati per terra proprio ora, con una mole di incertezze sulle spalle e con famiglie a carico.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Fanno sesso, poi diffonde i video e affigge immagini: revenge porn, incastrato

  • Mauro Romano, chiuse le indagini sull’ex barbiere: sequestro di persona

  • “L’eredità”, il concorrente leccese batte il record di puntate da vincitore

  • Rapine con autovetture rubate anche durante il lockdown: in tre agli arresti

  • Scampato a un agguato con Kalashnikov, accoltella un uomo per motivi di viabilità

  • Coronavirus “sensibile” ai fattori ambientali: studio di un fisico su temperatura ed escursioni termiche

Torna su
LeccePrima è in caricamento