Lunedì, 26 Luglio 2021
Politica

Nuovo sito archeologico sulla statale 16? "La Soprintendenza faccia chiarezza"

Il sindaco di Giurdignano chiede all'ente di chiarire l'effettivo valore dell'insediamento ricadente nelle campagne del Comune, affinché non venga strumentalizzato per "una battaglia ideologica contro l'ampliamento della strada"

Donato Fanciullo (dal web)

GIURDIGNANO - La notizia di qualche settimana fa del ritrovamento nelle campagne di Giurdignano di un sito archeologico ha fatto un certo scalpore, ma Donato Fanciullo, primo cittadino del piccolo Comune dell'hinterland otrantino, ora chiede alla Sovrintendenza di intervenire con urgenza, per valutarne la reale consistenza.

Dopo l’esposizione televisiva e giornalistica delle ultime settimane, ove il territorio di Giurdignano, già famoso per le sue innumerevoli ricchezze storico-culturali, è apparso arricchito di un altro sito di rilievo, ricadente proprio sulla direttrice dei lavori di ampliamento della statale 16, la Otranto-Maglie, il sindaco chiede all'ente preposto di fare chiarezza, informando il Comune sulla necessità o meno di predisporre le misure necessarie a tutelare il presunto neo parco archeologico.

"Se è vero, infatti - dichiara -, che un’eventuale scoperta costituirebbe un ulteriore motivo di soddisfazione e di orgoglio per il territorio che ho l’onore di rappresentare, è pur vero che se l’intuizione di alcuni dovesse risultare errata, non desidero che il territorio di Giurdignano diventi uno strumento utilizzato da coloro che sostengono un mera battaglia ideologica contro i lavori di ampliamento della statale".

Per questo, Fanciullo chiede che si faccia chiarezza e che la si faccia presto, affinché "si possa procedere speditamente - precisa - sia alla tutela naturalistica e culturale del territorio sia alla tutela del diritto di coloro che devono realizzare l’opera": "Non dimentichiamo - conclude il sindaco -, che in ballo ci sono anche i diritti e le speranze di tanti lavoratori che attendono l’apertura del cantiere ed occorre che ognuno di noi, sia pur con le diverse sensibilità, rechi loro il dovuto rispetto".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuovo sito archeologico sulla statale 16? "La Soprintendenza faccia chiarezza"

LeccePrima è in caricamento