Politica

Oggi è l'8 marzo. Perrone: "Lecce pensi al femminile"

Gli auguri del primo cittadino in occasione della ricorrenza. " Festa della Donna sia per tutti i miei concittadini l'occasione per guardare la città con gli occhi delle donne per amministrarla"

mimosa-2

In occasione della ricorrenza dell' 8 marzo e della celebrazione della Festa della Donna il sindaco di Lecce Paolo Perrone ha voluto rivolgere alle donne un messaggio. "Quest'anno - scrive il primo cittadino - nella ricorrenza dell' 8 marzo intendo fare i miei auguri non solo alle donne, ma anche a tutti i leccesi: quello che mi auguro è che la Festa della Donna sia per tutti i miei concittadini l'occasione per guardare la città con gli occhi delle donne. Vorrei, quindi, che Lecce pensasse al femminile: a partire da me e dalle mie responsabilità di sindaco, mi piacerebbe che la nostra città provasse ad immaginare come lo sguardo delle donne può farci scoprire un modo nuovo di amministrarla, farci identificare priorità alle quali prima non avevamo mai pensato, esigenze che forse possiamo aver messo in secondo piano".

"Questo loro sguardo è orientato alla relazione, all'inclusione, al sostegno - prosegue Perrone -: tutte qualità che Lecce ha dimostrato di avere, ma che vanno sempre più sviluppate. I miei auguri partono da un'idea che si è rafforzata lavorando con le tante donne che mi affiancano quotidianamente nell'impegnativo lavoro di Sindaco: la consapevolezza che le donne possiedono sensibilità e qualità uniche che consentono la realizzazione di un governo responsabile della città. Il loro sguardo ci permette di vedere oltre, di prospettare nella quotidianità la qualità di vita che Lecce può offrire ai suoi abitanti: una politica più attenta alla vivibilità delle periferie, alla mobilità, all'ambiente e soprattutto alle questioni legate al lavoro che, in questo particolare momento, richiedono adeguati interventi di sostegno. E' per questa loro particolare sensibilità a temi di così fondamentale importanza, - conclude il primo cittadino - che io invito tutti, in questa giornata, a vedere Lecce attraverso gli occhi delle donne leccesi: così facendo vedremo tutti una città migliore, la città che vogliamo e che stiamo costruendo".

Anche il consigliere del centro moderato Wojtek Pankiewicz ha rivolto un suo accorato augurio. "Molti - dice - considerano l'8 marzo come il giorno in cui si celebrano le conquiste sociali, politiche ed economiche della donna. Io, pur senza dimenticare queste, preferisco considerare l'8 marzo come il giorno in cui rendere omaggio a tutte le donne in occasione della loro festa, partendo da quanto così bene ha affermato la nota astrologa leccese, Iuly Ferrari e, cioè, che l'astro che per antonomasia incarna il principio femminile è la Luna, così come il Sole è l'archetipo del principio maschile. 'La Luna è l'immagine della maternità e della fecondità femminile - ella afferma - essa riceve però la luce dal Sole, ovvero il maschile e quando la riversa sulla Terra assume un comportamento maschile'. Questo significa che la donna mantiene una duplice natura riuscendo a fare bene la madre di famiglia e la donna in carriera. Desidero, perciò, rendere omaggio alla dolcezza e alla senibilità di queste indispensabili, preziose compagne. Auguri a tutte le donne!"

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Oggi è l'8 marzo. Perrone: "Lecce pensi al femminile"

LeccePrima è in caricamento