Politica

Stop alle “cicche” in spiaggia: anche a Porto Cesareo scatta l’ordinanza

Il sindaco ha emesso il divieto di fumare alla presenza di donne in attesa e bambini sul litorale del borgo ionico

Foto di repertorio.

PORTO CESAREO –Scatta lil divieto anti “cicche” su una delle spiagge pi note d’Italia: quella di Porto Cesareo. Anche il borgo ionico, come già avvenuto in altri comuni, Porto Cesareo ha emanato una ordinanza sindacale in cui vieta l’abbandono di mozziconi di sigaretta e il fumo selvaggio specie dove ci siano donne in dolce attesa e bambini.

“A pochi giorni dall'ordinanza sindacale che vieta l'utilizzo di contenitori e stoviglie monouso in plastica non biodegradabili sul territorio  ed in particolare nelle zone di maggiore tutela naturalistica – spiega il sindaco Salvatore Albano -, una nuova ordinanza è stata emanata per vietare il fumo di sigaretta sulla spiaggia, entro dieci metri dalla battigia, sul cordone dunale, sull'Isola Grande e sui piccoli isolotti antistanti la costa, in tutta la riserva marina protetta ed il Parco regionale, nonché in presenza di soggetti deboli, quali bambini e donne incinta. Piccoli passi verso un territorio sempre più vivibile”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stop alle “cicche” in spiaggia: anche a Porto Cesareo scatta l’ordinanza

LeccePrima è in caricamento