Politica

"Palazzo di via Cicolella, non firmo prima del voto"

Il candidato sindaco per la Cdl Paolo Perrone, assessore ai Lavori pubblici, assicura i residenti che fino alle amministrative di Lecce non firmerà l'avvio dell'iter per la costrizione dell'edificio

Il candidato sindaco per la Cdl Paolo Perrone ed assessore ai Lavori pubblici al Comune di Lecce

"Non firmerò per la costruzione del palazzo di via Cicolella fino alle prossime elezioni". E' quanto ha affermato questa sera il candidato sindaco per la Cdl Paolo Perrone durante l'incontro con i residenti di via Cicolella. L'attuale assessore ai Lavori pubblici e vice sindaco del Comune di Lecce ha ascoltato le ragioni degli abitanti della zona, i quali si sono detti ancora una volta contrari al progetto che prevede la costruzione del "grattacielino" di 14 piani, vale a dire il nuovo Palazzo comunale. "Non sono il tipo di persona che usa fare promesse difficili poi da mantenere, ecco perché oggi posso solo dire che il mio impegno sarà quello di non firmare il contratto per l'avvio dell'iter fino alle elezioni. Oggi - ha aggiunto - ascolto le vostre ragioni e prendo atto di quello che dite, ma se domani sarò sindaco di Lecce, in tutta onestà, l'impegno che posso prendere con voi è quello di approfondire in seguito la questione tenendo presente i termini con sui ne state parlando".

Intanto il comitato di residenti per il no alla costruzione del palazzo, si è organizzato attraverso una raccolta di firme da sottoporre all'attenzione delle istituzioni ed è stato lo stesso Perrone a consigliare gli abitanti di via Cicolella di avviare le procedure riguardo le loro contrarietà nei tempi che stabilisce la legge. "Questo - ha detto - ci metterebbe nelle condizioni di avviare un dialogo per giungere insieme verso la risoluzione ottimale del problema".

Prima di Perrone aveva "battuto" la piazza di via Cicolella anche il candidato dell'Unione Antonio Rotundo, il quale all'inizio della scorsa settimana ebbe a dire: Se sarò sindaco muterò immediatamente la collocazione e il progetto del nuovo Palazzo comunale nell'ambito del nuovo documento programmatico preliminare del Piano regolatore che presenterò tra i primi atti di governo. Vorrei inoltre fare presente che l'accesso a questo sito è possibile solo da una strada di ridotte dimensioni, quale è via Cicolella; il piano regolatore prevedeva poi in nell'area in questione la costruzione di un asilo e di servizi per i cittadini" (www.lecceprima.it/articolo.asp?articolo=1584).

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Palazzo di via Cicolella, non firmo prima del voto"

LeccePrima è in caricamento