Lunedì, 14 Giugno 2021
Politica

Parcheggi, la maggioranza si dia una mossa

Intervento del gruppo "Cambiare rotta"

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LeccePrima

In questi giorni a Porto Cesareo i numerosi automobilisti che accorrono nella nostra località, soprattutto nella giornata clou di Ferragosto, vivono un diffusissimo problema esistenziale:
dove parcheggiare a Porto Cesareo?

Nelle 6 stagioni estive consecutive dell'Amministrazione comunale guidata dal Sindaco Albano non è nato nessun parcheggio pubblico nonostante fosse l'esigenza più sentita dai turisti stagionali appena arrivano a Porto Cesareo, ma anche di quanti affluiscono nei weekend fuori stagione.

E' tutto fermo al 2012 sulla "carta":
1) a nulla è valso l'annuncio del finanziamento di 450 mila euro della Regione Puglia per un parcheggio nei pressi di via Murri del febbraio 2012;
2) a nulla vale la pianificazione di ogni anno, dal 2012, della Giunta comunale per la realizzazione di parcheggi pubblici gestiti anche da privati previo convenzionamento su terreni comunali di circa 15mila mq in totale e che riguardano via De Pascalis e via Garibaldi;
3) a nulla valgono i parcheggi di scambio periferici previsti dal Piano Urbanistico Generale, sempre approvato dal 2012 dalla stessa Amministrazione comunale di oggi.

Annunci e previsioni che tardano a divenire realtà nel momento d'oro per Porto Cesareo e per il Salento. A completare il "puzzle" parcheggi a Porto Cesareo si aggiunge la bocciatura di un parcheggio ad un imprenditore locale per la realizzazione di un parcheggio di 300 posti nei pressi di via Bacini (la via dei lidi)!
Fanno da contorno: eccessivo smog da incolonnamenti, "sosta selvaggia" e mancata occasione di occupazione per la gestione di parcheggi ed eventuali bus navetta.

In conclusione, spicca un immobilismo e un'assenza di concretezza sui parcheggi nonostante che in Giunta sieda il "solito" Assessore ai Lavori Pubblici e all'Urbanistica, Luigi Baldi.

La "sosta selvaggia" che, seppur ingiustificata, si diffonde in questi giorni è anche una conseguenza di questo immobilismo; una "sosta selvaggia" che per contrastarla merita numeri maggiori di agenti di polizia municipale, sinergie concrete con altri corpi/enti e l'uso della tecnologia a disposizione.
Rileviamo anche che il parcheggio pubblico di via Buonarroti, il più recente e realizzato dall'Amministrazione dell'ex sindaco Foscarini, è dall'Amministrazione attuale sotto valorizzato e poco pubblicizzato.

Parcheggi a Porto Cesareo? Non c'è tempo da perdere altrimenti si parcheggia altrove e i turisti in arrivo si deprimono ancora altri anni e si assiste inermi allo spettacolo vergognoso della "sosta selvaggia".
Per il Sindaco Albano e l'assessore Baldi non ci sono giustificazioni considerati i numerosi anni al potere e un bilancio comunale consistente: entrambi si diano una mossa dopo 6 stagioni estive consecutive!

Porto Cesareo, 11 agosto 2016

Gruppo consiliare "Cambiare Rotta": Francesco Schito e Stefano My.
Per scriverci: cambiare.rotta@libero.it
Per seguirci: gruppo Facebook "Comitato CAMBIARE ROTTA - Porto Cesareo (LE).

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Parcheggi, la maggioranza si dia una mossa

LeccePrima è in caricamento