Politica Stadio / Viale Giovanni Paolo II

Ecco il Parco dei bambini, festa per i piccoli e passerella per i più grandi

Temperatura rigida ma soleggiata, a due giorni dal Natale, hanno reso ideale l'inaugurazione del parco, nel quartiere Stadio, che sorge lungo viale Giovanni Paolo II, per la felicità di decine di piccoli accorsi con i genitori

LECCE – Temperatura rigida ma soleggiata, a due giorni dal Natale, hanno reso ideale l’inaugurazione del Parco dei bambini, nel quartiere Stadio, a ridosso del centro commerciale “Centrum”, lungo viale Giovanni Paolo II, per la felicità di decine di piccoli accorsi con i loro genitori. E fare gli onori di casa il sindaco di Lecce Paolo Perrone con a seguito famiglia e amministratori del Comune.  Il parco è stato intitolato al capitano dell’aereonautica Stefano Rugge, che abitava proprio nel quartiere, deceduto in Macedonia l’8 maggio del 2008. Ma C’è anche un’altra targa, in ricordo di un altro leccese, Simone Rendadeceduto in Messico mentre si trovava in vacanza nel 2007 per i noti fatti di cronaca. La targa alla sua memoria perché l’area su cui oggi sorge il parco aera appartenuta alla sua famiglia.4-110-22

 C'è voluto poco più di un anno per dare forma al Parco di bambini, 9mila 500 metri quadrati di terreno piatto e arido, rimodellato con quasi nessun sacrificio dell'esistente (è stato abbattuto un solo albero di quelli preesistenti intorno al perimetro) dalla fantasia creativa dei progettisti che hanno voluto applicare la filosofia del playground, un unico campo da gioco informale dove spazi e attrezzi contribuiscono all'espressione libera del corpo. Significativa, in questo senso, la presenza di un muro in cemento di tre metri per l'arrampicata. Certo, non manca la classica bilancia, ma l'utilizzo dei giochi classici è stato ridotto al minimo.

Per realizzarlo, cinque studi professionali (Studio Brischetto, Amati, Atena - Gruppo Foresta - Aut Miglietta associati - Studio Scrimieri Edmondo - Tafuro Architect) che avevano presentato la stessa offerta al ribasso a seguito del bando di gara promosso dall'amministrazione comunale, si sono "associati" temporaneamente per scongiurare il sorteggio che avrebbe premiato solo uno di essi (importo dei lavori di 650mila euro). Ed è in questa scelta cooperativa che risiede il primo valore aggiunto: non più architetti in guerra tra di loro, divisi tra buoni e cattivi, fedeli o ostili a Palazzo Carafa, ma cittadini che prestano la propria competenza per la sperimentazione di uno spazio nuovo e diverso rispetto al passato.

L'Udc, "Ok al parco ma per il verde cittadino occorre più manutenzione".  

La segreteria locale dell'Unione dei democratici  esprime in un nota "grande soddisfazione per questa rinnovata attenzione ai bambini ma restano sullo sfondo tutte quelle strutture e aree a verde, a loro volta inaugurate con grande entusiasmo, ma lasciate subito dopo nel più totale abbandono – scrive Carmelo Isola. E aggiunge: "Qualche esempio? Lo skate park, su cui l’assessore Gaetano Messuti aveva promesso di indire una gara d’appalto per la manutenzione. A tre mesi dalla nostra richiesta e dalla sua promessa, nulla è cambiato".

"La prassi di questa amministrazione è dunque quella di far clamore all’inizio, per poi dimenticarsi inesorabilmente della sua città, lasciando alla sensibilità e al volontariato dei cittadini servizi che essa sarebbe obbligata a fornire. In altre parole, manutenzione zero. Ogni giorno mi arrivano lamentele dei cittadini in merito, - conclude Isola - ma c’è una risorsa che il sindaco Perrone, probabilmente, non sa di avere: è il volontariato. Ai nostri cittadini la buona volontà non manca, soprattutto se si tratta di avere cura del parco o del giardino del proprio quartiere. Il sindaco allora potrebbe affidare ad associazioni di volontariato o a privati cittadini la manutenzione delle tante strutture sparse nei rioni, magari erogando un pur minimo contributo spese. Al resto ci penserebbero i leccesi".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ecco il Parco dei bambini, festa per i piccoli e passerella per i più grandi

LeccePrima è in caricamento