Politica

Legalità, trasparenza, meritocrazia: parole d'ordine verso nuovo centrodestra

Incontro tra i segretari cittadini di Forza Italia, Lega, Fratelli d'Italia. Comune l'esigenza di lanciare una nuova classe dirigente

Da sinistra Mazzotta, Sturdà e Spagnolo.

LECCE – Legalità, trasparenza e meritocrazia: sono le tre parole d’ordine attorno alle quali i segretari cittadini di Forza Italia, Lega e Fratelli d’Italia stanno costruendo una sorta di piattaforma per rinnovare il centrodestra leccese alle prese con il “trauma” dell’operazione della guardia di finanza che ha portato agli arresti domiciliari due ex assessori della giunta Perrone, Attilio Monosi e Luca Pasqualini, che si sono dimessi dalla carica di consigliere comunale (stessa misura cautelare anche per Antonio Torricelli, eletto nel Pd).

I primi passi del confronto tra Cristian Sturdà, Mario Spagnolo e Antonio Mazzotta sembrano orientati ad una netta apertura alla società civile, al di fuori dei recinti di partito: “Occorre tornare tra la gente per individuare i veri temi di interesse sociale – ha commentato Mario Spagnolo, segretario cittadino della Lega – perché oggi di battaglie ideologiche non se ne sente più bisogno. In questi mesi saremo ancora più vicini ai leccesi, per strada, proponendo progetti e ascoltando le istanze del territorio”.

Antonio Mazzotta, segretario cittadino di Fratelli d’Italia, e il suo vice Domenico Bitonto ricalcano la necessità di uno scatto, se non di uno strappo, rispetto al passato: “Il rilancio passa dal rinnovamento della classe dirigente. Il nuovo modello di centrodestra pensato per la città di Lecce sarà un modello virtuoso da proporre a più livelli, perché le idee non possono camminare da sole, ma hanno bisogno delle gambe, delle braccia e della mente di gente nuova, di personalità provenienti dalla società civile, capaci di cambiare il passo rispetto a chi ha rappresentati fino ad ora”.

Per il coordinatore cittadino di Forza Italia Cristian Sturdà “è partito un percorso che ci vedrà lavorare fianco a fianco, ponendo le basi per il rilancio di un nuovo modo di fare politica. Un modello fatto di meritocrazia e competenza, di impegno civico e di vicinanza reale alla comunità. Alla base resta e resterà sempre lo spirito di servizio e di amore verso la nostra terra”.

Una delle prossime iniziative congiunte sarà il rilancio dei banchetti di raccolta firme per il progetto “Asili sicuri” che vorrebbe un monitoraggio video delle attività con la possibilità di utilizzare le immagini solo in caso di necessità.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Legalità, trasparenza, meritocrazia: parole d'ordine verso nuovo centrodestra

LeccePrima è in caricamento