Politica

D’Alema tra i venti delegati provinciali per il nuovo partito di sinistra

Assemblea di Art.1-Mdp, Sinistra Italiana e Possibile per eleggere i rappresentanti per l'appuntamento nazionale del 3 dicembre a Roma

La platea dell'assemblea provinciale.

LECCE – C’è anche Massimo D’Alema tra i venti delegati che rappresenteranno la provincia di Lecce nella prossima assemblea unitaria nazionale del nuovo soggetto politico formato da Articolo 1-Mdp, Sinistra Italiana e Possibile in programma domenica 3 dicembre a Roma.

I tre movimenti hanno deciso di percorrere insieme la strada che porta alle elezioni politiche di primavera, ponendosi come alternativa di sinistra al Pd, al Movimento 5 Stelle e, naturalmente, alla destra. I delegati sono stati eletti questa mattina nel corso della prima assemblea provinciale.

La rappresentanza salentina, oltre che da D’Alema, sono: Gabriele Abaterusso, Maria Teresa Bellante, Alessandra Boccardo, Matteo Calcagnile, Antonio De Donno, Pupa De Maggio, Valerio Ferilli, Anna Inguscio, Laura Isernio, Antonella Lezzi, Marianna Lentini, Emilio Miccoli, Giuseppe Salvatore Piconese, Sonia Pellizzari, Rita Quarta, Daniela Sindaco, Salvatore Serra, Francesca Torsello, Pierluigi Valentino. A loro si aggiungono due supplenti: Robert D’Alessandro e Danilo Scorrano.

Proprio sabato una delegazione di Mdp, con l’europarlamentare Massimo Paolucci e il sindaco di Melendugno, Marco Potì, è entrata nella “zona rossa” di San Foca, quella che comprende il cantiere per il gasdotto Tap (un gruppo di Sinistra Italiana lo farà martedì): al termine del sopralluogo nelle dichiarazioni rilasciate si è parlato di “scempio ambientale” e si è garantito il massimo appoggio alla mobilitazione contro la realizzazione dell’opera.

Eppure proprio Massimo D’Alema, poco più di un mese addietro, era stato oggetto di una forte contestazione da parte di esponenti del Movimento No Tap nel corso di un dibattito presso un circolo Arci di Lecce, perché ritenuto tra i registi occulti di tutta l’operazione: in quell’occasione, per ragioni di sicurezza, è dovuto uscire da una porta secondaria.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

D’Alema tra i venti delegati provinciali per il nuovo partito di sinistra

LeccePrima è in caricamento