Martedì, 27 Luglio 2021
Politica

Patto di stabilità a Porto Cesareo, arriva l'ok dal Ministero dell'Economia

Approvato l'atto finanziario del Comune salentino, che viene così esonerato dall'irrogazione delle specifiche sanzioni, nonostante i ritardi nella presentazione dei dati, per le note incomprensioni con l'ex revisore dei conti

PORTO CESAREO - Il Ministero dell’Economia e delle finanze ha comunicato nelle scorse ore al Comune di Porto Cesareo il perfezionamento formale della certificazione del Patto di stabilità, atto che, come spiega la nota da Roma, “esime codesto ente dall’irrogazione delle sanzioni previste dall’articolo 31, comma 26, della legge 12 novembre 2011, numero 183”.

Il Comune salentino, dunque, è salvo, nonostante i ritardi nella vicenda, dopo che lo scorso 2 aprile, l’allora revisore dei conti, non aveva firmato la certificazione dell'atto comunicando la propria contrarietà l’ultimo giorno utile per l’invio. Subito l'apparato amministrativo si era attivato per le controdeduzioni, in una vera e propria corsa contro il tempo, culminata con la revoca del revisore dei conti, avvenuta con il placet della Prefettura di Lecce, ed il sorteggio del sostituto il 14 maggio.

Quindi, l'insediamento di quest'ultimo, gli accertamenti del caso, e la certificazione del Patto di stabilità 2012.“Fortunatamente i funzionari del Ministero - spiega il sindaco Salvatore Albano - non si sono fermati sull’aspetto formale della questione, agendo di fatto come da noi richiesto in diverse note trasmesse agli uffici preposti. I responsabili del Ministero infatti sono entrati nel merito e ci hanno dato ragione".

Per il sindaco si tratta di "una grande vittoria" per la propria amministrazione che "dopo essere stata ingiustamente tacciata di mala gestione, ora può finalmente dimostrare che tutto era frutto di ingiustificati attacchi e che i conti sono effettivamente in regola”.

Sulla stessa lunghezza d’onda l’assessore al bilancio, Paola Cazzella: “Finalmente possiamo avviarci con tranquillità alla conclusione dell’attività programmatoria del bilancio per l'anno 2013. Possiamo procedere alle assunzioni dei vigili urbani stagionali garantendo il controllo del territorio. Come pure possiamo attuare la programmazione delle assunzioni del personale inserendo nell’organico una figura esterna con competenze ambientali".

"Questo risultato - aggiunge - avrà risvolti diretti e immediati sull’attività 2013 dell’ente. Quest’amministrazione sta lavorando sodo ed è nel vivo della propria attività amministrativa ed è giusto che finalmente ci lascino la possibilità e la tranquillità di lavorare nell’interesse della collettività”.

“Per questo importante risultato raggiunto – concludono il primo cittadino Albano e l’assessore Cazzella - ringraziamo la collaborazione di tutto l’apparato amministrativo che, certo di essere nel giusto, ha tirato fuori denti e unghie per darne dimostrazione nel superiore interesse della nostra cittadina”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Patto di stabilità a Porto Cesareo, arriva l'ok dal Ministero dell'Economia

LeccePrima è in caricamento