rotate-mobile
Lunedì, 27 Giugno 2022
Politica

Lotta ad emissioni inquinanti, quasi un milione di euro in arrivo per i Comuni

Se ne è discusso in mattinata, a Bari, nell’ambito della presentazione del “patto per il clima con in sindaci”. Previsti contributi tra i seimila e i 20mila euro per le amministrazioni che presenteranno il Paesc

BARI – Riduzione delle emissioni inquinanti entro il 2050: anche le amministrazioni salentine si impegnano con il Dipartimento Ambiente, paesaggio e qualità urbana della Regione Puglia come cabina di regia. Se ne è discusso in mattinata, a Bari, nell’ambito della presentazione  del “patto con in sindaci”. Un’attività, coordinata dall’ente, per concretizzare la linea di indirizzo dettata dal 2018 dalla Commissione europea in materia di cambiamenti climatici ed energia. A partire dai prossimi giorni sarà dunque possibile, anche per gli enti comunali della Provincia di Lecce, aderire al progetto. Alcune amministrazioni si sono già impegnate ufficiosamente, ora dovranno partecipare formalmente al bando per aspirare al finanziamento per un totale di poco meno di un milione di euro.

Sarà così ripartito: somme di 20mila euro per i capoluoghi di provincia; 15mila per le cittadine con numero di abitanti compreso fra 50mila e 70mila; 12mila euro per i Comuni con popolazione tra i 30mila e i 50mila residenti; 10mila per i paesi tra i 19mila e i 30mila abitanti e, infine, 6mila per quelli più piccoli. Fortemente favorite saranno le varie Unioni dei Comuni del territorio regionale. Coloro che intenderanno riceve i piccoli contributi dovranno dunque dare vita a una serie di azioni mirate al contenimento delle emissioni inquinanti e a politiche energetiche nuove e sostenibili. Nello specifico dovranno presentare il Paesc, il Piano d’azione per l’energia sostenibile, promuovendo iniziative di efficientamento energetico e incremento del verde pubblico. L’obiettivo sarà quello di abbattere del 40 per cento le emissioni di gas serra entro il 2030.

All’incontro erano presenti l’assessora all’Ambiente e alla Pianificazione territoriale Anna Grazia Maraschio e l’assessore allo Sviluppo cconomico Alessandro Delli Noci. Sono intervenuti il responsabile del Covenant of Mayor di Bruxelles, Davide Cassanmagnago, la direttrice del Dipartimento unità per l'efficienza energetica di Enea (l’Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l’energia e lo sviluppo economico sostenibile); Ilaria Bertini, Domenico Vitto, presidente Anci Puglia (l’Associazione nazionale comuni italiani) e Fiorenza Pascazio, delegata Ambiente Anci Puglia. Patto per il clima con i sindaci pugliesi5-2

 “È un traguardo per noi  - ha dichiarato l’assessora Maraschio –  la strategia di attuazione congiunta tra i due assessorati all’Ambiente e allo Sviluppo Economico, che segna una buona prassi di collaborazione istituzionale a livello di governance regionale.  La strategia condivisa tra i due assessorati promuove ciò che per la Puglia è ormai fondamentale: una visione ampia delle politiche di sviluppo che tenga in connessione le diverse competenze favorendo pertanto un’azione sinergica che abbia benefici sul territorio”.  “La sfida della transizione ecologica ed energetica – ha dichiarato l’assessore Alessandro Delli Noci - riguarda ogni parte del territorio e rappresenta un processo complesso che è importante parta dal basso e coinvolga ogni comunità. Per questa ragione, il sistema di incentivazione attraverso i voucher pensato dalla Regione Puglia è importante, perché ci consente di sostenere i comuni, molti dei quali vivono una situazione economica finanziaria complessa”, conclude.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lotta ad emissioni inquinanti, quasi un milione di euro in arrivo per i Comuni

LeccePrima è in caricamento