Venerdì, 30 Luglio 2021
Politica

La denuncia del Pd leccese: "Pessima la gestione delle marine del capoluogo"

I responsabili del coordinamento cittadino evidenziano il degrado di Spiaggiabella e Torre Rinalda, frequentate da turisti e salentini nel corso della stagione estiva, abbandonate a se stesse: "Dovrebbero essere una risorsa"

LECCE - “Su segnalazione di alcuni villeggianti, abbiamo fotografato, nel vero senso della parola, la condizione in cui versano le due marine leccesi, a stagione estiva oramai inoltrata". Lo spiegano Andrea Imbriani, segretario Pd Lecce, e Diego Dantes, responsabile organizzazione del partito nel capoluogo, puntando lo sguardo, o meglio, l'obiettivo sullo stato di Spiaggiabella e Torre Rinalda.

I temi segnalati da alcuni vacanzieri sono diversi e tutti importanti per una città a forte vocazione turistica: "Spiagge libere - spiegano - la cui pulizia è lasciata a desiderare, strade sterrate che alle prime piogge diventano pantani, richiesta di ulteriori passaggi di disinfestazione e derattizzazione  del territorio, assenza di passaggi pedonali e marciapiedi che permettano di mettere in sicurezza la strada che costeggia il litorale, raccolta rifiuti che procede a rilento, eternit  pericolosamente lasciato per strada, panchine praticamente inaccessibili”.

Si tratta di problematiche "molto serie" per il contesto di riferimento, "che dovrebbero essere risolte, come accade in altri comuni nel periodo immediatamente precedente a quello estivo". Per questo, parte automatico l’appello all’amministrazione comunale: “Il litorale leccese dovrebbe essere un punto nevralgico per la nostra proposta turistica – afferma Diego Dantes – invece, percorrendo il litorale in direzione nordLitoranea leccese 5-2, a due passi dal Parco Naturale Regionale Bosco e Paludi di Rauccio, assistiamo ad uno spettacolo indecoroso. Un pessimo biglietto da visita per la città del Barocco, sia per i turisti sia per i cittadini che vi abitano. Un problema vergognoso su cui riflettere attentamente e che si trascina da anni”.

“Il Partito Democratico di Lecce ha più volte evidenziato, anche nei mesi scorsi e non solo a ridosso della stagione estiva- ha proseguito Andrea Imbriani- i problemi delle marine leccesi, e continuerà a farlo sostenendo con forza le legittime pretese dei cittadini del posto a vivere in luoghi decorosi e con servizi pubblici adeguati per tutto l’anno. E poi si parla tanto di vocazione turistica del nostro territorio".

"Ma se non si dota una marina dei servizi pubblici essenziali - prosegue -, come è possibile pensare di promuovere e favorire la crescita di un’economia locale basata anche sul turismo balneare? La verità è che, ancora una volta, nonostante gli annunci e i buoni propositi comunicati, assistiamo ad un incredibile atteggiamento di inerzia da parte dell’amministrazione comunale. Invito, pertanto, il Comune di Lecce a porre immediatamente rimedio a questa situazione di degrado a Torre Rinalda e Spiaggiabella”.

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La denuncia del Pd leccese: "Pessima la gestione delle marine del capoluogo"

LeccePrima è in caricamento