Domenica, 13 Giugno 2021
Politica

Biomasse, Pdl chiede un consiglio urgente per ribadire contrarietà

I consiglieri di San Cesario hanno inoltrato una richiesta di convocazione del consiglio comunale per discutere della centrale che dovrebbe sorgere a Cavallino e confermare il no senza equivoci. Critiche al silenzio della Regione

SAN CESARIO DI LECCE - Un consiglio comunale urgente per ribadire un no inequivocabile alla realizzazione della centrale a biomasse nell’agro di Cavallino: la proposta arriva dal gruppo consiliare del Pdl di San Cesario di Lecce, a firma di Fernando Coppola, Massimo Liaci, Rino Marzo, Fabio Pati. La richiesta è stata già inoltrata nella mattinata al sindaco, Antonio Girau.

La contrarietà alla struttura è determinata dal fatto che nel sito dove essa dovrà sorgere insistono già due mega impianti di stoccaggio e smaltimento di rifiuti urbani, con enormi disagi per la popolazione di San Cesario e dei paesi limitrofi, in quanto “le nauseabonde esalazioni da essi provenienti – precisano - costringono gli abitanti, nella migliore delle ipotesi, a chiudersi ermeticamente in casa se non addirittura a fare ricorso a cure mediche”.

“L’allarme di oggi – dichiarano i consiglieri - è determinato dal fatto che il Tar, vista la situazione di stallo della Regione Puglia, ha deciso di non decidere, nominando un commissario ad acta per la soluzione dell’iter procedimentale con il rischio che la politica possa essere, come spesso avviene nei nostri tempi, sostituita dai tribunali e che le decisioni politiche possano essere prese in sedi giudiziarie”.

Il Pdl giudica “disarmante in tutto questo tempo” il “silenzio” delle Regione Puglia e dei suoi rappresentanti politici di maggioranza, con riferimento a Loredana Capone su tutti in quanto assessore al ramo, che “hanno taciuto su questo problema e che hanno determinato l’avvio di un ricorso al Tar da parte della Tg srl che è riuscita ad ottenere il commissariamento procedurale”. I consiglieri del Pdl giudicano “altrettanto disarmante” il “disinteresse politico dell’amministrazione comunale di San Cesario di Lecce guidata dal Sindaco Girau che avrebbe potuto, vista la vicinanza politica, sollecitarne la soluzione”.

 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Biomasse, Pdl chiede un consiglio urgente per ribadire contrarietà

LeccePrima è in caricamento