Giovedì, 24 Giugno 2021
Politica

Pdl verso il congresso. La sintesi unitaria al momento non c’è

Nonostante l'auspicio dell'ex ministro Fitto di trovare l'intesa su un nome unico per il coordinamento provinciale, si marcano le distanze tra le due aree. E dopo l'opzione Bruni, prende piede un'altra proposta: Luigi Mazzei

LECCE – Nessuna intesa al momento sulla sintesi unitaria, auspicata dall’ex ministro, Raffaele Fitto, in vista del prossimo congresso provinciale del Pdl e della individuazione del coordinatore del partito a livello locale, l’11 e il 12 febbraio. I “mantovaniani” continuano a chiedere il confronto in seno all’assemblea e di rimando i rappresentanti più vicini al numero uno del partito in Puglia si adeguano, alla ricerca di un nome che possa ricompattare l’anima ex forzista.

Dopo l’ipotesi Antonio Gabellone, raffreddatasi dopo la risposta distaccata di Mantovano e le difficoltà a far coincidere gli impegni istituzionali con quelli politici, i fittiani sembravano aver virato le attenzioni su Francesco Bruni, ex sindaco di Otranto. Ma le grandi manovre non sembrano essersi attestate e il nome nuovo potrebbe essere quello di Luigi Mazzei, assessore a Calimera e capo di gabinetto a Palazzo dei Celestini.

Se la scelta dovesse ricadere su quest’ultimo, si potrebbe eventualmente liberare una postazione in Provincia, peraltro molto ambita, ed utile ai fini dell’equilibrio delle forze a sostegno del governo Gabellone. La sensazione, però, è che lo scontro tra ex-aennini ed ex-forzisti sia ancora aperto e che, nel giro di dieci giorni, si possa ancora tentare nuovi percorsi. Pur restando di fondo la voglia, nella base del partito, di aver un confronto democratico sulle linee del Pdl che verrà.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pdl verso il congresso. La sintesi unitaria al momento non c’è

LeccePrima è in caricamento