Perrone apre il comitato "nel segno della continuità"

Musica, applausi e partecipazione all'incontro presso la nuova sede di rappresentanza del candidato sindaco per il centro destra Paolo Perrone. Insieme con lui il primo cittadino Adriana Poli Bortone

Un tappeto di fiati sulle note live dei "Kaponis" lanciati in una cover di "Vieni via con me" di Paolo Conte, ha accolto l'ingresso del candidato sindaco per il centro destra Paolo Perrone all'inaugurazione del comitato elettorale di via 95simo Fanteria a Lecce. Adriana Poli Bortone, sindaco uscente, i forzisti Raffele Fitto, ex governatore di Puglia, Raffaele Baldassarre, capogruppo all'opposizione alla Regione, Vincenzo Barba, sindaco di Gallipoli e altri volti noti del centro destra, hanno accompagnato soddisfatti per tanta partecipazione il loro beniamino sul piano rialzato dell'ex negozio di articoli sportivi. Ma non è stata cosa facile, dato che hanno dovuto divincolarsi con una certa difficoltà tra la folla dell'elettorato leccese accorsa per l'occasione.

I temi della campagna elettorale per la candidatura di Perrone a primo cittadino sono ormai noti, così come la scaletta degli interventi. Ha preso subito al parola il sindaco Adriana Poli Bortone: "E' una emozione forte essere qui e mi sembra di essere la ‘mamma' di questo giovane che per nove anni di governo cittadino ha lavorato duramente insieme a tutta la squadra con l'obiettivo comune di trasformare Lecce nella città che oggi tutti conoscono. Il 13 dicembre di quest'anno compirò 40 anni di vita politica ed è per me una grande soddisfazione sostenere la candidatura di Paolo. Purtroppo - ha aggiunto - stiamo assistendo ad una campagna elettorale brutta, dai toni aspri, piena di veleni, bassezze e insinuazioni, ma noi abbiamo la coscienza a posto". Applausi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
Poi ha preso la parola Paolo Perrone: "Dopo nove anni di impegno a 360 gradi, noi oggi rappresentiamo per questa città certezza e credibilità. Lecce non è la città che abbiamo ereditato nove anni fa ed una constatazione che tutti possono serenamente fare. Il nostro compito adesso è quello di andare avanti, migliorare cioè il livello di vita dei leccesi, che sia pari alla dignità che Lecce ha conquistato durante i nove anni del nostro mandato. Questo sarà il mio impegno".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ragazza di 22 anni trovata morta in appartamento: è mistero

  • "La moneta da 1 euro non c'è più nel carrello". E lui chiama la polizia

  • Cade dagli scogli in un punto impervio, ferito recuperato con l'elicottero

  • Tragedia in ospedale: si lancia dal quarto piano, muore donna 73enne

  • Covid, quattro casi e un decesso nel Leccese. Movida: controlli straordinari

  • La collisione, la caduta e la barca che affonda. “Sentivo il risucchio dell’elica”

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento