Sabato, 18 Settembre 2021
Politica

Perrone, il sindaco ultrà saluta la squadra e la curva

C'era anche il primo cittadino nel settore ospiti occupato dai tifosi del Lecce. "Complimenti a questa squadra e a una tifoseria da cui ho avuto tanto affetto". E non era il solo politico salentino...

C'era anche Paolo Perrone ieri a Bari, sulle gradinate della curva Sud, con gli ultrà del Lecce. "Credo di aver vissuto una delle gioie sportive più grandi della mia vita, forse la più grande in assoluto". Il primo cittadino di Lecce Paolo Perrone, con un dribbling secco, ha scartato la tribuna d'onore e s'è recato nel settore ospiti. E non era il solo. Sulle gradinate anche il consigliere regionale Saverio Congedo. Senza dimenticare l'opposizione. Il consigliere comunale del Centro moderato Wojtek Pankiewicz e l'assessore provinciale alle Politiche comunitarie e sindaco di Leverano Cosimo Durante.

"Andare a Bari - dice Perrone - vivere il derby in curva tra gli ultras come non mi accadeva da anni e dove pulsa il sentimento più autentico della passione e della fede giallorossa, cantare con loro, vincere, anzi trionfare e respirare per ore tutta l'atmosfera del successo, lì sugli spalti, negli spogliatoi, sulla strada del ritorno e poi in città, ieri sera e ancora oggi, rappresenta una lunghissima emozione che non scorderò mai. In curva ci tornerò, perché lì vivi la partita in modo diverso, perché mi sono sentito a mio agio e perché si ha la sensazione di poter dare anche il proprio piccolo contributo alla squadra. Complimenti a questo Lecce delle meraviglie e ad una tifoseria da cui ho avuto tanto affetto. Grazie di cuore, mi hanno fatto sentire uno di loro".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Perrone, il sindaco ultrà saluta la squadra e la curva

LeccePrima è in caricamento