Accessibilità e barriere architettoniche: un incontro per ideare nuove soluzioni in città

Cittadini diversamente abili, famigliari e volontari si sono dati appuntamento presso le Officine Cantelmo di Lecce. Alla presenza dell’assessore ai Servizi sociali di Palazzo Carafa, hanno cercato di ideare un nuovo piano per consentire una vita autosufficiente. Affrontati anche i temi tabù come quello della consulenza sessuale

Foto di archivio

LECCE – Ora studieranno nuove soluzioni che, si spera, verranno presentate a breve. Una sorta di “cantiere” su temi come famiglia e disabilità, per lavorare tutti assieme all’eliminazione delle barriere architettoniche in città. Un incontro per affrontare l’argomento della “Accessibilità” a 360 gradi, anche attraverso temi tabù come quello della consulenza sessuale alle persone disabili.

L'iniziativa, organizzata nel corso della mattinata presso le Officine Cantelmo, ha cercato di mettere in connessione i diversi attori coinvolti: dai diretti interessati dalle disabilità, ai famigliari, passando agli assistenti sociali e alle organizzazioni volontarie di supporto. 

Al centro dei lavori le misure idonee per abbattere le barriere fisiche e sociali che, quotidianamente, persone diversamente abili e i loro parenti devono affrontare e che pregiudicano una piena fruizione dell’ambiente e la loro partecipazione alla vita comunitaria.  All'iniziativa ha anche preso parte il vicesindaco di Lecce e assessore ai Servizi sociali, Carmen Tessitore.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Fanno sesso, poi diffonde i video e affigge immagini: revenge porn, incastrato

  • Travolto con il furgone, amputata parte della gamba destra del 38enne

  • Mauro Romano, chiuse le indagini sull’ex barbiere: sequestro di persona

  • Rapine con autovetture rubate anche durante il lockdown: in tre agli arresti

  • La lite degenera: spunta pistola a salve, investito con violenza con l’auto

  • Debito di droga si trasforma in incubo: lo minacciano davanti al nipote, tre in manette

Torna su
LeccePrima è in caricamento