Mercoledì, 4 Agosto 2021
Politica

Natale a rischio ingorgo, ma nei festivi non si pagherà il ticket

Per il periodo natalizio il Comune ha stabilito un piano traffico in versione light: limitazioni solo in alcuni giorni e se ritenuto necessario dalla polizia municipale. Dal primo dicembre l’avviso bonario è solo un ricordo

Auto in via XXV luglio.

 

LECCE – Dalle 6 di lunedì 3 dicembre alle 16 dell’8 gennaio scatta la prima parte del piano traffico deliberato dall’amministrazione comunale. Si tratta in realtà di una versione a scartamento ridotto rispetto agli anni precedenti, fondamentalmente perché la seconda parte affida alla discrezionalità del comando di polizia municipale la decisione di stabilire delle limitazioni al flusso veicolare, e solo in alcuni giorni (nelle tre domeniche di dicembre dal 9 al 30 più il giorno dell’Immacolata, sabato 8, e comunque dalle 17 alle 20.30).

A conti fatti il governo cittadino ha recepito le pressioni dei commercianti, del centro ma non solo, che hanno chiesto insistentemente di non scoraggiare potenziali acquirenti. Eccezionalmente anche il Codacons, tradizionalmente favorevole all’adozione di provvedimenti anti traffico, aveva nei giorni scorsi fatto sapere di non poter ignorare il difficile momento per le tante attività commerciali della città. E così nel lungo mese natalizio potrebbe registrarsi qualche giornata da bollino rosso.

L’ordinanza diffusa oggi da Palazzo Carafa determina il divieto di fermata con rischio di rimozione nella zona dove sono state allestite le pagodine: sul lato sinistro di viale Marconi, da viale Lo Re a via Cavallotti; sulla corsia interna di quest’ultima fino al primo ingresso per Piazza Libertini e su questo tratto di strada è stato istituito ovviamente anche il divieto di transito. Su viale Marconi sarà creata una zona pedonale, sulla sinistra, con delle transenne mentre la zona transitabile si ridurrà ad una corsia mentre i posti auto sul lato destro saranno fruibili.

Provvedimenti più drastici saranno adottati solo se la situazione dovesse divenire insostenibile: in quel caso via Cavallotti diverrebbe off limits, su viale De Pietro si viaggerebbe a senso unico, in uscita, mentre su viale Calasso si eviterebbe l’incrocio dei flussi obbligando i veicoli provenienti da viale Foscolo a svoltare in direzione Brindisi o per via Adriatica e imponendo a quelli in entrata da Brindisi di svoltare a destra su viale Calasso (in allegato tutta l’ordinanza).

A differenza dello scorso anno, inoltre, non si pagherà il parcheggio nei giorni festivi: un altro incentivo per favorire l’afflusso di auto verso il centro. Occhio però, negli altri giorni, al ticket: da sabato 1 dicembre l’avviso bonario è carta straccia e l’unico rimedio al tagliando scaduto sarà il pagamento della sanzione amministrativa.

ORDINANZA NATALE 2012

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Natale a rischio ingorgo, ma nei festivi non si pagherà il ticket

LeccePrima è in caricamento