Venerdì, 17 Settembre 2021
Politica

Pispico, passo indietro nella competizione: "Si ritrovi l'unità a destra"

Con la discesa in campo di Adriana Poli Bortone, la segretaria provinciale di Fli ha deciso di ritirare la propria candidatura nella lista che supporta Schittulli. "Lo scenario politico si è complicato notevolmente e sono venuti a mancare i presupposti di una sana competizione elettorale"

LECCE - Non vuole abbandonare i suoi ideali legati alla “Destra” più vera del Paese. Né verrà meno il suo impegno civico e politico. Ma l’attuale scenario della destra pugliese, divisa in due solchi per effetto della doppia candidatura alle regionali di Adriana Poli Bortone e Francesco Schittulli, non è compatibile con la sua discesa in campo.

Così la segretaria provinciale di Fli, Silvia Pispico ha deciso di ritirare la propria candidatura nella lista elettorale che supporta il professor Schittulli. “Lo scenario politico si è complicato notevolmente e sono venuti a mancare i presupposti di una sana competizione elettorale, per quanto io mi auguro che fino alla data di presentazione delle liste, ogni cosa possa volgersi al meglio”.

“Tuttavia, come mi è capitato di dire anche in occasione della proposta di candidatura al Parlamento europeo da parte di Giorgia Meloni, ritengo che questo periodo storico ci imponga una profonda riflessione ed una ricerca costante di unità ed armonia interna. La corsa solitaria verso la poltrona di turno, che sia al Consiglio regionale o sugli scranni di Bruxelles, non mi interessa: io punto alla coerenza, valore che troppo spesso viene sacrificato sull’altare del carrierismo e dell’opportunismo politico”.

“Ci tengo a mantenere un alto profilo politico ed il mio passo indietro, vuole essere un invito all’unità delle forze e degli intenti, indispensabile per vincere la prossima tornata elettorale in Puglia, ma non solo”.

“Ci tengo a sottolineare, però, che il mio gesto non  va letto come un atto di rifiuto e non si pone in contrapposizione a nessuno. Al contrario, ringrazio l’offerta del professor Schittulli che ammiro sia sul piano professionale che su quello politico, e allo stesso modo non è diminuita la mia stima per Adriana Poli Bortone, personalità di alto profilo istituzionale: le pedine dello scacchiere politico regionale hanno cambiato di posto, rapidamente, ma io tengo a perseguire ancora l’obiettivo di una profonda unità, sia sul piano locale che su quello nazionale, centrata su temi di fiscalità, innovazione, ricerca e fortemente proiettata in Europa”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pispico, passo indietro nella competizione: "Si ritrovi l'unità a destra"

LeccePrima è in caricamento