Poggiardo si oppone ai rifiuti di Conversano. Allarme discariche dalla Ss 274

Il sindaco Calafati rimarca una decisione assunta dalla Regione, a quanto pare senza comunicazione preventiva al Comune. Nell'impianto del barese è in atto una manutenzione. "Ma la polizia provinciale ha già accertato il 12 luglio il superamento delle 150 tonnellate" Cattivi odori invadono il paese

POGGIARDO – A Poggiardo i cittadini hanno la puzza sotto al naso, ma non nel senso figurato del termine. Gli odori sono quelli dei rifiuti, che sarebbero aumentati d’intensità in queste ore. Da dove nasca il problema, è presto detto.

“Siamo venuti a conoscenza che il presidente della Regione Puglia, con l’ordinanza numero 8 del 27 giugno 2014, mai trasmessa al Comune, ha ordinato il conferimento dei rifiuti della ex Ato Bari 5 presso l’impianto di Poggiardo nella misura di 150 tonnellate al giorno per un periodo di venti giorni”. A chiarirlo sono il sindaco di Poggiardo, Giuseppe Colafati, e l’assessore all’Ambiente, Alessandro De Santis.

Il provvedimento nasce dalla necessità di una manutenzione ordinaria presso l’impianto di Conversano. “Sorprende e desta stupore – dicono ancora gli amministratori comunali – la decisione assunta dalla Regione, atteso che la manutenzione ordinaria poteva essere prevista in un periodo dell’anno diverso da quello estivo”.

Il motivo è presto detto. L’impianto di Poggiardo “in questo periodo dell’anno è già costretto ad ospitare un quantitativo di rifiuti quasi raddoppiato poiché vi confluiscono località marine a forte densità turistica come Gallipoli, Otranto, Nardò, eccetera”, spiegano dal Comune.

E così, dicono sindaco e assessore, “le conseguenze della scelta sbagliata della Regione si stanno già avvertendo in quanto i cattivi odori, già esistenti e prontamente segnalati alle autorità competenti dal mese di maggio, sono aumentati di intensità proprio in queste ore”.

Ieri, dunque, nel corso dell’’assemblea dell’Ato, è stato chiesto un intervento delle autorità competenti. “A salvaguardia delle nostre ragioni e del rispetto del limite massimo di quantitativo di rifiuto giornaliero previsto per l’impianto di Poggiardo”, rimarca il sindaco. “Anche perché – aggiunge - la polizia provinciale ha già accertato che il 12 luglio scorso sono state conferite 230 tonnellate anziché 150, limite massimo previsto dall’ordinanza.Ribadendo la contrarietà rispetto alla decisione, l’amministrazione comunale chiede che la Regione ponga rimedio al più presto alla situazione di disagio dei cittadini di Poggiardo e della sua frazione, Vaste.

Rifiuti abbandonati lungo la Ss 274.

Dall’associazione ambientalista “Fare Verde” arriva una segnalazione molto precisa sull’abbandono incontrollato dei rifiuti sulla strada statale 274 “Salentina meridionale”  che collega Gallipoli e Santa Maria di Leuca: “La situazione è critica nelle aree di sosta lungo la statale 274, nonostante i cartelli di divieto rifiutiss274-3installati dall’Anas, sono stati abbandonati rifiuti in grande quantità. Abbiamo trovato sacchetti d’immondizia, copertoni per autovetture, materassi, scarti edilizi, bottiglie di vetro, contenitori in plastica e perfino degli elettrodomestici”. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Si tratta di una situazione di degrado di certo non inedita ma che diventa ancora più inaccettabile nella stagione turistica: “La presenza di questo materiale costituisce un gravissimo pericolo per l’ambiente e per la circolazione degli autoveicoli, oltre che un notevole danno d’immagine per i Comuni di questa parte del Salento. Inoltre, l’accumulo d’immondizia, composta da materiale facilmente infiammabile, può provocare incendi. Invitiamo l’Anas, compartimento della viabilità per la Puglia, a rimuovere al più presto i rifiuti, ridando decoro e sicurezza all’importante arteria stradale”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Duplice omicidio: muoiono un uomo e una donna, ricercato l’autore

  • Muore sotto la doccia, la tragica scoperta dei genitori al rientro a casa

  • Impeto e rabbia, dinamica di un duplice omicidio su cui s'interroga una città

  • Duplice omicidio: autopsia sui corpi delle vittime, perquisizioni nelle case

  • Per Emiliano la riconferma alla guida della Regione: ampio vantaggio su Fitto

  • Negli sportelli dell'auto, cocaina per due milioni, arrestato un 43enne

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento