Politica Tricase

POLEMICA A TRICASE: MENO SCUOLA, PIU' PARCHEGGI?

L'accusa del gruppo di minoranza, che si scaglia contro la decisione dell'amministrazione tricasina di sottrarre finanziamenti alle scuole locali, per realizzare un parcheggio vicino al cimitero

Alfredo De Giuseppe.-2

Tricase, si anima il dibattito politico. A qualche mese dal sorprendente risultato elettorale (soprattutto per le dimensioni del successo firmato Antonio Musarò), la nuova giunta è entrata nel vivo del proprio lavoro, cosi come le opposizioni. E se qualche mese fa le critiche rivolte all'amministrazione erano dovute ai ritardi sulla composizione della giunta e ai primi cento giorni, oggi sono soprattutto i primi atti di governo a suscitare le critiche dell'opposizione, soprattutto quella del gruppo Pes, guidato dal consigliere Alfredo De Giuseppe. Il movimento, che si è affermato all'interno del panorama tricasino come l'unica interessante novità politica alternativa alle polarizzazioni classiche e con evidente attenzione soprattutto ai giovani, all'ambiente e alla partecipazione attiva, torna alla ribalta con un manifesto che denuncia aspramente la decisione dell'amministrazione Musarò di impiegare dei finanziamenti per la realizzazione di un parcheggio alle spalle del cimitero. "In questo momenti di grave difficoltà finanziaria - spiegano dal Pes -, la suola sta subendo a livello nazionale dei notevoli tagli, con delle riforme che hanno il solo scopo del risparmio, senza alcuna considerazione della grave realtà educativa che affrontano giornalmente i nostri ragazzi. Ci sarebbe bisogno di una grande Riforma, che nel risolvere il problema degli sprechi, riuscisse a dare un valore organico e definitivo ad un sistema scolastico che è ormai considerato nel suo complesso fra i peggiori del mondo".

"A Tricase - proseguono i firmatari del manifesto -, oltre ai tagli di carattere nazionale, ben accettati dalla attuale giunta di centrodestra, abbiamo da affrontare con una certa urgenza e lungimiranza la situazione degli edifici scolastici, guardando alle esigenze di sicurezza, praticità e bellezza. La Giunta Musarò penalizza le scuole per fare un parcheggio dietro al cimitero. Un costoso parcheggio per una cinquantina di auto (oltretutto già esistente ) da realizzare con lo storno di finanziamenti, già previsti da anni, per la messa in sicurezza e l'abbattimento di barriere architettoniche degli edifici scolastici del nostro comune". Il gruppo di minoranza spiega come questa decisione sia stata presa nella seduta del consiglio comunale del 30 settembre 2008, con la deliberazione dello storno di un finanziamento di 300mila euro per la ristrutturazione degli edifici scolastici, per realizzare il parcheggio in Piazza Caserta: per i prossimi anni sembrerebbero, dunque, messi in cantina gli intereventi nelle scuole di Corso Apulia e di Via Roberto Caputo, nelle scuole medie "Giovanni Pascoli" e "Dante Alighieri", nelle scuole di Depressa e Lucugnano. Il Pes, a margine del proprio intervento, si chiede: "Meglio spendere ? 150.000,00 per un parcheggio in Piazza Caserta o prevenire un crollo o un incendio nelle scuole? Le scuole non danno voti?". La risposta che il gruppo di opposizione si dà è che se c'è una scuola "mortificata a Roma", a Tricase sembra addirittura esserlo "ancor di più".


In Evidenza

Potrebbe interessarti

POLEMICA A TRICASE: MENO SCUOLA, PIU' PARCHEGGI?

LeccePrima è in caricamento