Politica

Sede del 118 nel prefabbricato, il centrodestra contro Foresio: "Disinformato"

Diversi esponenti del centrodestra accusano il capogruppo del Pd, Paolo Foresio, di aver aperto una polemica inutile. Ma il diretto interessato rilancia

LECCE - L'allestimento della sede del 118 in un container sistemato nell'ostello di San Cataldo era l'unica soluzione possibile per fornire in tempo utile il servizio di assistenza e intervento sanitario nella marina leccese. 

Per i consiglieri del gruppo regionale Conservatori e Riformisti, Luigi Manca e Saverio Congedo, l'unica cosa scandalosa, riprendendo l'aggettivo usato dal capogruppo cittadino del Pd, Paolo Foresio, sarebbe la gestione della sanità, nelle mani del centrosinistra da oramai undici anni. 

"La sanità pugliese - commentano i due esponenti del centrodestra - vive in uno stallo totale: non sappiamo se il piano di riordino sia applicabile o se il ministero lo ha sonoramente bocciato, aumentano le liste di attesa e i pugliesi sono fra i più tartassati di ticket sanitari da oltre 11 anni per colpa del centrosinistra e in modo particolare per il Partito Democratico che in giunta regionale conta autorevoli rappresentanti, anche leccesi, e la sanità fa scandalo per un regolare e autorizzato container adibito a Guardia Medica"?

Per conto della giunta leccese, è stato l'assessore Andrea Guido ha ricostruire l'iter che ha portato alla soluzione di ripiego, a partire dalla ricerca di adeguati locali da affittare, che a Frigole e a Torre Chianca sarebbe andata a buon fine, diversamente da San Cataldo: "Quando si è fatto presente alla direzione dell’Asl leccese la possibilità di un’eventuale dislocazione del servizio in locali presenti nell’immediato entroterra di San Cataldo, l’azienda sanitaria ha preferito la soluzione del modulo abitativo perché molto più vicino e facile da raggiungere anche per i bagnanti".

Guido sottolinea anche l'inutilizzabilità dei locali comunale già sede in passato della Lega Navale: "Mi stupisco poi del fatto che Foresio non fosse neanche a conoscenza della situazione in cui si trovano i locali della Lega Navale di proprietà del Comune e di cui lui ne accusa l’alienazione. Detto immobile, infatti, per via di urgentissimi e improcrastinabili interventi di ristrutturazione non sarebbe stato comunque agibile per la stagione estiva".

Contro l'esponente della minoranza anche il consigliere comunale Fiorino Greco: "Il consigliere Foresio ha espresso una serie di inesattezze in merito alla situazione del pronto soccorso di San Cataldo, a partire dal fatto che lo scandalo gridato oggi sulla stampa riguardasse la guardia medica e il 118 che, il ben informato Foresio, dovrebbe sapere essere di competenza della Asl. Parliamo invece di pronto soccorso estivo, di competenza comunale, e diciamo che fino al 30 giugno prossimo questo servizio sarà espletato nei locali dell'ostello della Gioventù di San Cataldo. Questo, in attesa che le unità immobiliari, non ancora attive, vengano dotate di tutti i requisiti per essere, a partire dal primo luglio, agibili e funzionali. Ancora una volta Foresio e il centrosinistra hanno gridato allo scandalo senza essere informati sui fatti e hanno guadagnato soltanto una brutta figura di inizio estate".

Per Foresio si tratta del solito scaricabarile: "L'amministrazione ha il sacrosanto dovere, almeno in una materia così delicata, di fornire una struttura adeguata ed evidentemente così non è stato. Dalle parole dell'assessore, sembra che lui abbia fornito l'indicazione senza andare a vedere con i suoi occhi in che condizioni si svolge il servizio. Io ci sono stato sabato e sarò felice di fare un altro sopralluogo insieme a lui, così vediamo se, secondo lui, è normale che chi attende di essere visitato dal medico lo faccia sotto il sole senza neanche mezza sedia o che gli operatori del 118 non abbiano un bagno per loro nè una postazione dove lavare il mezzo. Nemmeno nel medioevo si svolgevano servizi in questa maniera". Foresio chiede quindi che venga preso in affitto un appartamento al piano terra.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sede del 118 nel prefabbricato, il centrodestra contro Foresio: "Disinformato"

LeccePrima è in caricamento