Giovedì, 18 Luglio 2024
Il suo appello

Poli Bortone pronta a ripartire: “Consolidare e superare i consensi ottenuti”

Anche la candidata del Centrodestra sembra oramai proiettata verso il ballottaggio con Salvemini che, salvo un motivato decreto ministeriale di rinvio, si terrà il 23 e 24 giugno

LECCE –Con una nota inviata in serata alla stampa, Adriana Poli Bortone, che ha sfiorato al primo turno la vittoria contro il sindaco uscente, Carlo Salvemini, punta il rilancio della sua campagna elettorale su un’analisi politica dei numeri finora acquisiti. La Commissione elettorale, infatti, è al lavoro per chiudere i verbali delle quattro sezioni mancanti.

“L'evidenza è solida e incontestabile – ha detto -: Salvemini è stato bocciato dagli elettori e in città c’è una nuova maggioranza. Al netto dei riscontri dell'ufficio centrale elettorale, che potranno confermare o migliorare la performance del centrodestra alle urne, oltre il 50 per cento dei cittadini ha scelto di mandare a casa Salvemini, bocciando il suo operato ed i suoi sette anni di amministrazione”.

Adriana Poli Bortone si mostra convinta di avere il vento in poppa in previsione del ballottaggio che, salvo motivato decreto ministeriale di rinvio, è stato fissato al 23 e 24 giugno: “Al di là dei proclami in cui il sindaco uscente annuncia ballottaggi ad urne ancora aperte e improbabili letture di realtà alle quali neanche la sinistra crede. Il risultato raggiunto dalla coalizione di Centrodestra rappresenta un motivo d'orgoglio per tutti noi! Siamo di fronte ad una storia straordinaria per tutta la comunità di Lecce. Un risultato che impegna ognuno di noi a lottare insieme a tutto il centrodestra, per consolidare e superare i consensi ottenuti e per iniziare da subito a impostare le politiche del mio programma per Lecce.

La candidata del Centrodestra si dice rinfrancata e motivata dalla spinta dal basso: “Sono felice, perché ho costruito il mio programma con i cittadini e i cittadini l’hanno apprezzato. Su questi temi continueremo a confrontarci coinvolgendo i leccesi, le imprese, gli ordini professionali e tutte le realtà attive del territorio. Perché- e torno a ribadirlo con forza - sarà proprio la vera partecipazione lo strumento della mia azione amministrativa. Una condivisione che - come ho già detto - non sarà un vuoto slogan ma la chiave di volta del processo di costruzione democratica dei progetti e degli obiettivi per Lecce. D'altronde, proprio dopo i primi risultati delle urne continuo a raccogliere gli stimoli delle persone che mi testimoniano un affetto straordinario, mi incoraggiano e mi spingono ad andare avanti con ancora maggiore determinazione. Mi riempiono di gioia e di motivazione soprattutto le attestazioni di affetto, stima e incoraggiamento da parte di tantissimi giovani. Il grazie che rivolgo a tutti è solo un punto di partenza, perché dobbiamo riprendere tutti insieme il cammino per il futuro di Lecce”.

LeccePrima è anche su Whatsapp. Seguici sul nostro canale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Poli Bortone pronta a ripartire: “Consolidare e superare i consensi ottenuti”
LeccePrima è in caricamento