Martedì, 15 Giugno 2021
Politica

Dopo l'incontro con Congedo, Poli Bortone telegrafica: "Clima sereno"

Primo confronto, alla presenza di Messuti e Spagnolo, per tentare di mediare tra premesse di fatto inconciliabili sul candidato sindaco

Adriana Poli Bortone con Ugo Lisi.

LECCE - Intorno alle 16 si è tenuto un primo e interlocutorio incontro tra il vincitore delle primarie del centrodestra, Saverio Congedo, gli altri due esponenti che hanno partecipato alla consultazione del 17 marzo, Gaetano Messuti e Mario Spagnolo, e la senatrice Adriana Poli Bortone.

Quest'ultima, con dichiarazioni pubbliche molto nette, ha giudicato quel risultato privo di ogni legittimazione. Già in precedenza aveva rispedito al mittente l'invito a competere con gli altri tre e si è data poi da fare per creare un raggruppamento pronto, in mancanza di un accordo, a correre in solitaria per le elezioni amministrative di maggio.

Il confronto odierno partiva da due premesse antitetiche: da una parte la convinzione che ogni tentativo di dialogo non possa prescindere dal riconoscimento del voto che ha premiato Congedo, dall'altra quella per cui con quel candidato non ci sarebbe  alcuna conciliazione possibile. Una posizione talmente netta, quella di Adriana Poli Bortone, da essere accompagnata da un ultimatum lanciato nella conferenza tenuta lunedì mattina: "Ancora cinque giorni di tempo per riflettere, poi si parte per la campagna elettorale perché stiamo concedendo troppo vantaggio a Salvemini".

Messuti, in una nota, afferma che nell'incontro "è emersa la comune  volontà  di intraprendere un percorso vocato ad un ragionamento che porti  alla ricerca delle ragioni dell’unità". La senatrice, raggiunta telefonicamente, ha solo aggiunto che la conversazione si è svolta "in un clima sereno" e che le parti si rivedranno a breve, probabilmente tra il fine settimana e l'inizio della prossima. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dopo l'incontro con Congedo, Poli Bortone telegrafica: "Clima sereno"

LeccePrima è in caricamento