Giovedì, 16 Settembre 2021
Politica

Poli sulla sanità: "Vendola, circondato da sciacalli"

Dopo i tragici fatti di Castellaneta che hanno portato una bufera sul Consiglio regionale, Adriana Poli Bortone contesta la sostituzione di Urago con Sessa: "Un modo per scaricare le responsabilità"

adriana poli bortone12-7

Dopo i casi di morte sospetta nel tarantino, che hanno messo in subbuglio la Sanità regional, Carlo Sessa, viceprefetto vicario della Prefettura di Taranto, è stato nominato commissario straordinario della Asl di Taranto, in sostituzione di Maro Urago. "Ma la rimozione di Urago e la nomina di Sessa significa che ci si ostina a non voler assumersi le proprie responsabilità, scaricandole su altro e altri", commenta Adriana Poli Bortone, coordinatore di Alleanza nazionale.

"Siano stati investiti da una reazione scomposta - sottolinea Adriana Poli Bortone - quando ci siamo permessi di chiedere al presidente Vendola e all'assessore Tedesco un atto di responsabilità politica di fronte alla tragedia di Castellaneta. Perché esiste una responsabilità politica oggettiva ed esistono onori e oneri del ruolo di amministratore. Sarebbe stato un gesto di etica e di sensibilità, direi quasi dovuto al culmine di una lunga serie di passaggi a vuoto sul tema della sanità. Il grande paradosso di Vendola, disarcionato dal suo miglior cavallo elettorale".


Oggi - conclude - quell'assunzione di responsabilità la chiedono gli stessi alleati, con la traduzione politichese di 'verifica dello stato delle politiche sanitarie'. Il Governatore ha scoperto così che gli 'sciacalli' sono molto più vicini di quelli che lui ha individuato tra gli avversari politici".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Poli sulla sanità: "Vendola, circondato da sciacalli"

LeccePrima è in caricamento