Sabato, 18 Settembre 2021
Politica

Politiche: scrutatori "pescati" col sorteggio

La scelta degli scrutatori incaricati delle operazioni elettorali per la consultazione del 13 e 14 aprile saranno scelti a Lecce con il sorteggio. La decisione è stata resa nota da Palazzo Carafa

La scelta degli scrutatori incaricati delle operazioni elettorali per la consultazione del 13 e 14 aprile saranno scelti a Lecce con il sorteggio. La Commissione elettorale, presieduta dall'assessore agli Affari generali Fiorino Greco, unitamente ai componenti ed al sindaco Paolo Perrone, ha stabilito infatti che la nomina avverrà attraverso il sorteggio attingendo direttamente dall'elenco generale degli scrutatori disponibile presso l'Ufficio elettorale.

La Commissione ha ritenuto di procedere in questo modo, anche al di là delle previsioni normative, che non impongono la selezione mediante sorteggio. Lo stesso sarà effettuato mercoledì 19 marzo, alle 10 presso la sala consiliare di Palazzo Carafa:"Abbiamo ritenuto di procedere in questo modo - dice l'assessore Greco - innanzitutto per una esigenza di maggiore trasparenza, per fugare ogni e qualsiasi dubbio di favoritismi che questa selezione in passato può aver generato. Il sorteggio pubblico ci consente di fare una individuazione degli scrutatori assolutamente libera e limpida. Peraltro - continua l'assessore - la trasparenza è la stella polare della nostra azione amministrativa. Trasparenza ed etica, anche alla base della mia proposta (accettata all'unanimità) ai colleghi Assessori di non apportare aumenti alla indennità, pur consentiti dalla legge".

C'è da dire, ad ogni modo, che ieri l'opposizione a Palazzo di città aveva chiesto al sindaco Perrone che la nomina per gli scrutatori fosse effettuata attraverso un normale sorteggio pubblico che attinge direttamente ai nominativi di cui è composto uno specifico albo (https://www.lecceprima.it/articolo.asp?articolo=6875).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Politiche: scrutatori "pescati" col sorteggio

LeccePrima è in caricamento