Martedì, 15 Giugno 2021
Politica

Porto turistico, Io Sud: "Sapore di strano inciucio"

La leader di Io Sud vuole delle risposte rispetto al progetto di Italia Navigando relativo alla darsena di San Cataldo. A breve verrà formalizzata la richiesta di un Consiglio comunale monotematico

IoSud

LECCE - Se il Pd ha pensato ad un'interrogazione urgente, Io Sud va oltre. Sul progetto relativo alla darsena di San Cataldo (https://www.lecceprima.it/articolo.asp?articolo=27999) ci vuole un Consiglio comunale monotematico. La richiesta verrà formalizzata nelle prossime ore dal capogruppo a Palazzo Carafa, Francesco Cazzella. "Ha il sapore di uno strano inciucio la concessione di 6, 5 milioni di euro, da parte della Regione Puglia. Un contributo che viene conferito senza che sia stato redatto il progetto preliminare né sia mai stata avviata alcuna valutazione", ha commentato la senatrice Adriana Poli Bortone, leader del movimento.

Diverse le questioni da approfondire: "Un' altra domanda che resta un punto oscuro della vicenda è quella relativa ai 22, 5 milioni di euro necessari per la realizzazione del porto turistico. Somma difficile da racimolare, a meno che, ma ci sembra al quanto improbabile, non ci sia qualche interessamento di privati".

"Cosa ancora più strana - prosegue la Poli - che la Regione abbia concesso l'erogazione della somma ad una amministrazione così sciatta che in più di quattro anni non ha mai avviato né la conferenza dei servizi né gli altri atti necessari per l' iter. Il premio dunque, quale sarebbe nei confronti di questa solerte amministrazione che sta tergiversando da innumerevoli anni sulla questione perdendo tempo?"

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Porto turistico, Io Sud: "Sapore di strano inciucio"

LeccePrima è in caricamento