Politica

Precari della ricerca pubblica: sempre in attesa di una prospettiva di vita

Una rappresentanza di ricercatori salentini sarà a Roma, martedì, per rivendicare un piano straordinario di assunzioni

LECCE – Anche una rappresentanza della provincia di Lecce sarà a Roma martedì per partecipare alla mobilitazione nazionale dei precari del Consiglio Nazionale delle Ricerche.

Sono 4500 circa le persone che lavorano con contratti atipici nel più grande ente pubblico italiano di ricerca e questa condizione impedisce loro di avere dei progetti di vita a medio-lungo termine: le i contratti, infatti, sono spesso rinnovate ogni sei mesi, di anno in anno per i più fortunati.

Il tema della precarietà, del resto, investe molto anche le università: secondo i dati del 2014 in possesso di Flc-Cgil, sarebbero circa un migliaio le unità assunte a tempo indeterminato e 500 i ricercatori precari (tra assegnisti e ricercatori con contratto a tempo determinato), cui andrebbero aggiunte altrettante unità tra dottorandi di ricerca.

"La condizione lavorativa precaria dei ricercatori – scrive Giovanna Occhilupo della Flc-Cgil e del costituendo coordinamento precari del Cnr - dura parecchi anni, spesso decenni (c’è chi ha accumulato anche 25 anni di precariato) e il fenomeno va assumendo il carattere di una vera e propria emergenza sociale, sia per la quantità di gente che lavora in queste condizioni di totale assenza diritti (malattia, pensione, ferie) sia per l’età raggiunta da ormai molti precari della ricerca. Non si può dunque più parlare di “giovani” ricercatori, quanto più propriamente di persone che ormai hanno un’età media fra i 35 e i 50 anni. Le cifre sono impressionanti e spaventose. Presto il problema esploderà, specie nelle Università del Sud che continuano a essere le più penalizzate per mancanza di fondi strutturali”.

Per denunciare l’attuale situazione e rivendicare un piano straordinario di assunzioni, con il sostegno delle tre Confederazioni sindacali Flc Cgil, Fir Cisl e Uil Rua, anche un gruppo di ricercatori salentini sfilerà lungo per le strade della capitale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Precari della ricerca pubblica: sempre in attesa di una prospettiva di vita

LeccePrima è in caricamento