Domenica, 13 Giugno 2021
Politica

Premio sindaco della famiglia alla salentina Ada Fiore

La prima cittadina insieme al suo comune Corigliano d'Otranto premiati al "Fiuggi family festival" dall'Anci tra i dieci comuni in Italia ideatori di progetti a difesa e misura di genitori e figli

Ada Fiore.-6

CORIGLIANO D'OTRANTO - È stato consegnato al sindaco di Corigliano d'Otranto, Ada Fiore, il Premio per il primo cittadino "Difensore della Famiglia", riconoscimento che gli organizzatori del Fiuggi Family Festival hanno conferito a quelle amministrazioni locali che con alcune "buone pratiche " dimostrano la fattiva attenzione della politica nei confronti dei nuclei familiari.

Il riconoscimento, istituito per il secondo anno consecutivo dall'Anci, Associazione nazionale dei comuni italiani e dal Fiuggi Family Festival, è stato consegnato a 10 comuni che hanno adottato con delibera di Giunta o di consiglio iniziative per sostenere la famiglia nella sua definizione costituzionale. I provvedimenti riconosciuti a servizio delle famiglie, inseriti in un progetto strutturale di più ampio respiro "con" e "per" la famiglia, mirano in qualche modo a riconoscere il compito ineliminabile che i nuclei familiari svolgono nella società, mettendo in atto interventi sul piano fiscale, della cura dei figli, dell'accoglienza della vita, dell'accesso ai servizi.

I Comuni premiati sono stati: Venezia, Alessandria , Biella, Salizzole (Verona), San Severino (Salerno), Magenta (Milano), Vigolo Vattaro (Trento), Pesaro, Corigliano d'Otranto (Lecce) e Negrar (Verona). A Corigliano d'Otranto dunque un premio alle buone prassi ed ad una progettualità condivisa per la realizzazione di "Un villaggio amico della famiglia", un obiettivo strategico che l'amministrazione persegue con l'attuazione congiunta di azioni eterogenee al fine di delineare il profilo di una città in grado di affrontare le sfide future senza perdere di riferimento il valore fondamentale della famiglia.

"L'obiettivo del progetto di Corigliano d'Otranto - spiega la Fiore - è stato quello di aver elaborato un modello di welfare in grado di riconoscere alla famiglia il lavoro che quotidianamente svolge in campo educativo, di cura, di dialogo tra le generazioni, di coesione sociale. Per questo si è deciso di lanciare la sfida di realizzare 'Un Villaggio Amico della Famiglia, che vuole essere un importante segnale a imprese, istituzioni, società civile".

Il villaggio è caratterizzato dal disegno della "città dei tempi e degli orari", con asilo nido con orario prolungato (fino alle ore 17 ed anche il sabato senza costi aggiuntivi nella retta), Babysitteraggio a domicilio e presso il nido, ludoteca pomeridiana; un centro estivo "La città dei bambini"; ci sono inoltre politiche tariffarie e l'introduzione del "Quoziente famiglia" per un'economia, amica della famiglia, agevolazioni per rette di frequenza per i secondi figli, gratuità dei servizi per cittadini diversamente abili ( Asilo nido, mensa scolastica, soggiorni climatico termali, trasporto scolastico) mensa anziani agevolata.

E ancora promozione dell'agorà per la creazione di una "rete delle famiglie" in collaborazione con lo specifico forum; una mobilità sostenibile con pulmino per mobilità interna ed accompagnamento anziani e disabili; domeniche a misura di famiglia per la promozione di un turismo sostenibile; realizzazione della consulta degli immigrati a sostegno e per l'integrazione delle sette nazionalità presenti nel territorio.


"Un riconoscimento - aggiunge la Fiore - quello del Fiuggi Family Festival che premia un sindaco, un'amministrazione che promuove ed incentiva azioni politiche concrete a misura di famiglia capaci di sostenerla in un momento così delicato e difficile. A cominciare dal semplice recupero dello 'stare insieme', un valore imprescindibile a volte dimenticato dalla nostra società così frettolosa. Insieme. Non solo l'uno accanto all'altro. Ma l'uno per l'altro".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Premio sindaco della famiglia alla salentina Ada Fiore

LeccePrima è in caricamento