Politica

Teatro Apollo, il Pd boccia l'asfalto: "Non serve una laurea, ma buon senso"

La soluzione provvisoria, in attesa delle risorse per il basolato, ha provocato molti malumori. Un'associazione chiama a raccolta i cittadini

 LECCE – A un mese e mezzo dalla riapertura del teatro Apollo, annunciata per il 5 dicembre, non si sa nulla né della gestione dello stesso se non che l’intenzione dell’amministrazione è quella di dar vita ad una fondazione mista.

Il capogruppo del Pd in consiglio comunale, Paolo Foresio, teme che “non ci sia nessun progetto serio e a lungo termine che possa permettere l’immediata e quotidiana fruizione di un bene che deve avere un posto prioritario nelle politiche culturali di Lecce”.

L’esponente dei democratici – ripercorrendo le perplessità già espresse dal collega di minoranza, Carlo Salvemini -  non si spiega come mai il sindaco non abbia ancora trovato una soluzione per la gestione, considerando che il cantiere è stato aperto nel 2008, poco dopo la prima elezione di Perrone a sindaco della città.

Sulla medesima lunghezza d'onda il segretario cittadino del Pd, Fabrizio Marra:"Credo che ciò che manchi non sia una laurea in architettura o un master in qualche nota università a chi ha ideato tutto questo, ma proprio solo e semplicemente un po' di buon gusto. Invito l'amministrazione comunale più smart d'Italia, col sindaco più bravo d'Italia e dove tutto va meglio che nel resto dell'intera Comunità europea, a collegare il cervello al buon senso e di rimediare a questa deturpante soluzione.La città di Lecce, così egregiamente amministrata meriterebbe un po' di rispetto estetico per la sua storia e la sua secolare cultura di cui è simbolo in Italia ed in Europa". 

Intanto la data del 5 dicembre si avvicina e, in assenza di risorse per il basolato, si è pensato di posare su via Trinchese una nuova colata di asfalto, fin sotto l’ingresso del teatro. Una soluzione provvisoria, certo, ma non per questo esente da critiche tanto che la neonata associazione “Quelli delle passeggiate culturali a Lecce” ha organizzato per domani due sit-in durante i quali ci sarà anche una raccolta firme.

“La recente posa di asfalto che il Comune ha deciso di realizzare nei luoghi antistanti al Teatro Apollo e al castello Carlo V - ha dichiarato il presidente, Gianni Binucci - ha suscitato, da subito, malcontento generale cittadino tanto da sentirmi coinvolto personalmente. Con altre associazioni presenti sul territorio leccese che si muovono da tempo, nell’interesse dei cittadini, di creare una pacifica protesta su ciò che è stato già realizzato in questi giorni su Via Trinchese, per poter così evitare altri scempi che potrebbero essere messi in atto nei prossimi giorni”. L’appuntamento è quindi per sabato 22 dalle 10 alle 12 e dalle 18 alle 20.

“Aspettiamo i leccesi – conclude Binucci - consapevoli del fatto che la vera arte della memoria storica è l’attenzione. Ed il cittadino ha il sacrosanto dovere di preservare il ricordo e la memoria degli uomini e dei monumenti che hanno contribuito a scriverla e a raccontarla ed ha soprattutto il diritto di tutelarla”. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Teatro Apollo, il Pd boccia l'asfalto: "Non serve una laurea, ma buon senso"

LeccePrima è in caricamento