Domenica, 25 Luglio 2021
Politica

Primarie di segno opposto ad Alezio e Sannicola: vincono Luchina e Scorrano

Il giovane poliziotto trentaduenne batte i candidati di centrodestra più quotati e sfiderà il sindaco uscente Romano; nella seconda sfida, interna al centrosinistra, affermazione dell'assessore vendoliano della giunta Nocera

ALEZIO - Nuovi aspiranti primi sindaci eletti a furor di consultazione popolare: si sono concluse le primarie ad Alezio e a Sannicola, per individuare i prossimi candidati alla poltrona di primo cittadino nei due comuni. L’assessore uscente Danilo Scorrano (Sel) vince il ballottaggio interno al centrosinistra locale contro il candidato Pd, Paolo Farachi, a Sannicola, dopo aver ottenuto il successo anche al primo turno. Vantaggio superiore alle 260 preferenze.

Toccherà al vendoliano, dunque, tentare di raccogliere l’eredità decennale del “poeta del socialismo gentile”, Pippi Nocera, contro l’avversario di centrodestra, Mino Piccione.

Ad Alezio, invece, le consultazioni dal basso sono un fatto interno al centrodestra, con la sorprendente vittoria del poliziotto 32enne, Rocco Luchina, che ha avuto la meglio sui candidati più quotati, ossia il coordinatore de La Puglia prima di tutto, Rocco De Santis, e il consigliere d'opposizione, Andrea Barone, 38enne ed ex assessore al bilancio. Molto alta l’affluenza con circa 1500 partecipanti.

Per il momento Luchina dovrà vedersela con il sindaco uscente di centrosinistra, Vincenzo Romano, ma non si escludono nuove civiche in campo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Primarie di segno opposto ad Alezio e Sannicola: vincono Luchina e Scorrano

LeccePrima è in caricamento