Politica

Assemblea provinciale del Pd: in agenda le primarie per le elezioni politiche

Dopo l’acceso confronto per la leadership del centrosinistra, vinto da Bersani, si inizia a pensare alla regole per una consultazione popolare che individui i candidati a Camera e Senato. Nonostante le resistenze interne

@TM News/Infophoto

 

LECCE – Il virus delle primarie colpisce più dell’influenza stagionale, almeno nel centrosinistra. Tanto che le consultazioni per designare i prossimi candidati al Senato e alla Camera sembrano oramai una strada obbligata.

Non che le primarie piacciano a tutti, sia chiaro, perché la tentazione dell’imposizione dall’alto è sempre forte in alcuni settori del partito, ma la presa di posizione del segretario nazionale e candidato premier, Pier Luigi Bersani, appare comunque impegnativa. Del resto, se dovesse naufragare – come pure sembra in queste ore – la riforma della legge elettorale, il rischio che si rompa il feeling appena ritrovato con gli elettori è molto forte.

Su territori, intanto, si comincia a pensare a come organizzare praticamente le consultazioni. Ecco perché il presidente provinciale del partito, Cosimo Durante, inserirà il tema nella discussione della prossima assemblea. L’ex sindaco di Leverano, che non ha nascosto di volersi misurare con il consenso popolare, vuole iniziare a mettere nero su bianco il percorso che di qui alle elezioni politiche dovrà seguire il Pd per non disperdere il patrimonio di credibilità (e il vantaggio di cui è accreditato dai sondaggi) acquisito nell’ultimo anno.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Assemblea provinciale del Pd: in agenda le primarie per le elezioni politiche

LeccePrima è in caricamento