Il rifugio dalla pioggia è nella cultura: in centinaia al Museo “Castromediano”

L’esposizione di viale Gallipoli è stata visitata da numerosi cittadini e turisti, bambini compresi. L’ingresso gratuito come in ogni domenica

Una delle immagini del museo di Lecce

LECCE – Sarà pure stato meno soleggiato degli anni scorsi, questo Primo maggio dalle temperature deludenti. Ma se la pioggia ha messo in discussione  i piani dei salentini, è altrettanto vero che sono in tanti ad aver deciso di ripiegare su iniziative “alternative”, costretti a rinunciare alle attività all’aperto. Tra le numerose iniziative per questa domenica, per lo più private, ce n’è però una che ha registrato una partecipazione sbalorditiva. A partire dalle 9 di questa mattina, infatti, in centinaia si sono presentati presso il Museo provinciale “Sigismondo Castromediano” di Lecce, per un tour gratuito tra le teche intrise di storia, e le prime “bozze” archeologiche di un Salento sempre più osannato dai turisti.

 Erano numerose le comitive di vacanzieri che, infatti, hanno girovagato nelle aree del percorso espositivo, per conoscere la genesi delle popolazioni dall’epoca paleolitica in poi. Purtroppo, gli impiegati provinciali presenti all’interno del museo erano soltanto in due: hanno tamponato, qua e là, le varie richieste di informazioni e suggerimenti da parte dei visitatori, spesso accompagnati da bambini.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sorprendente l’afflusso di curiosi e amanti della cultura che si sono presentati, in giornata, nelle sale del “Castromediano”. Aspetto curioso poiché, esattamente come per la giornata di oggi, il museo è sempre aperto e gratuito ogni domenica mattina per chiunque voglia “zigzagare” tra pregiate anfore, e ricostruzioni di antichi riti funebri.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Duplice omicidio: muoiono un uomo e una donna, ricercato l’autore

  • Nel biglietto insanguinato mappa e annotazioni su come agire

  • Duplice omicidio: assassino ripreso per dei secondi, ha ucciso con pugnale da sub

  • Duplice omicidio: autopsia sui corpi delle vittime, perquisizioni nelle case

  • Impeto e rabbia, dinamica di un duplice omicidio su cui s'interroga una città

  • Giovane turista fa il bagno e sul fondale ritrova bacino in ceramica del XIV secolo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento