Politica

Pankiewicz: "Ridurre a 10 euro l'ingresso in curva Nord"

Secondo l'esponente dell'Udc i prezzi per Lecce-Juve sono troppo penalizzanti per i tifosi locali: la curva Nord, per esempio, costerà 30 euro, solo 5 in meno della Tribuna Est

 

LECCE - Wojtek Pankiewicz denuncia i prezzi troppo alti stabiliti per il match dell'8 gennaio contro la Juve - decisamente più alti del solito, del resto come avviene per tutte le partite di cartello. Secondo l'esponente dell'Udc si tratta di cifre troppo penalizzanti per i tifosi locali: la curva Nord, per esempio, costerà 30 euro, solo 5 meno della Tribuna Est.
 
"L’ U.S. Lecce è sempre stata una frana nella gestione del rapporto con la tifoseria, così il feeling  è andato via via scemando col passare degli anni. Domenica 8 gennaio, il Lecce si giocherà gli ultimi spiccioli di speranza di riagganciare la zona salvezza nell’impari scontro con la  Juventus, ha perciò bisogno del caloroso sostegno di tutti i suoi tifosi, in particolare di quelli della Curva Nord. Per far punti con la gobba del calcio italiano occorre trasformare il Via del Mare in una bolgia giallorossa". 
 
"La società di via Templari dimostri sensibilità ed apertura nei confronti delle esigenze dei tifosi e, in un momento così grave di crisi economica e decisivo per le speranze di salvezza del Lecce, riduca immediatamente a 5 o al massimo 10 euro il prezzo dei biglietti di Curva Nord. Solo l’unione e l’ armonia tra tifosi - società – squadra – stampa può consentirci di sperare ancora nella salvezza. Prevalga il buonsenso."
 
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pankiewicz: "Ridurre a 10 euro l'ingresso in curva Nord"

LeccePrima è in caricamento