Politica Scorrano

Il presidio sulla statale 444 giorni: lavoratori in attesa della sentenza del Consiglio di Stato

Dal 18 agosto dello scorso anno, i lavoratori sono sempre lì. Due domeniche addietro, hanno preso parte anche diversi esponenti politici, associazioni e cittadini. Il prossimo 9 novembre il verdetto della giustizia amministrativa

L'immagine del sit-in di questa mattina

SCORRANO – Sono passati esattamente 444 giorni da quel 18 agosto del 2016. “Rieccoci a manifestare, sempre tutti uniti allo stesso posto, alla stessa ora e sempre per lo stesso motivo: il nostro diritto costituzionale al lavoro”. Sono le parole del comitato dei lavoratori a favore del potenziamento della strada statale 275.

Da oltre un anno, ormai, l’appuntamento è fisso sull’arteria, all’altezza dello svincolo per Scorrano. E anche per questa domenica, con la sentenza del Consiglio di Stato che sarà emessa a giorni, il prossimo 9 novembre, loro si sono recati lì, per cercare le risposte istituzionali. Le stesse dei mesi scorsi. Due settimane addietro, peraltro, il sit-in ha coinvolto anche esponenti politici, tra i quali Rocco Palese, Ernesto Abaterusso e Simona Manca.

In quell'occasione, peraltro, si è trattato di una iniziativa "allargata". Non hanno infatti preso parte soltanto i lavoratori del comitato, ma anche diversi cittadini, associazioni e sindaci dei territori del Capo di Leuca, tutti favorevoli all'allargamento della strada della discordia.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il presidio sulla statale 444 giorni: lavoratori in attesa della sentenza del Consiglio di Stato

LeccePrima è in caricamento