Lunedì, 26 Luglio 2021
Politica

Protocollo per la legalità. Approvato il progetto di Unisalento e Prefettura

Il Cda dell'ateneo salentino si è riunito per deliberare anche su progetti riguardanti lo sport, la promozione turistica la scuola estiva di traduzione audiovisiva, le collaborazioni internazionali con altre università. Rinviata la discussione sul manifesto degli studi

L'ateneo salentino

LECCE - Il Consiglio d’amministrazione dell’università del Salento si è riunito nel pomeriggio per deliberare su alcuni progetti. Innanzitutto, in considerazione del notevole successo riscosso nella prima edizione, è stata riproposta per gli anni 2014 e 2015 la “scuola estiva di traduzione audiovisiva” che si svolge presso il dipartimento di studi umanistici. Per quanto riguarda le attività sportive è stato rinnovato il protocollo d’intesa tra la Provincia di Lecce e il Centro universitario sportivo per la promozione e la diffusione della dimensione sociale ed educativa della pratica sportiva.

I consiglieri hanno approvato il progetto “la rete dei responsabili della legalità degli appalti pubblici”, proposto dalla prefettura di Lecce: si tratta di un’ iniziativa importante che prevede la creazione di una banca dati tra la stessa prefettura e le stazioni appaltanti di cui il direttore generale dell’ateneo, Claudia De Giorgi, è stato nominato responsabile unico.

È stato approvato il protocollo d’intesa tra l’UniSalento e il Forum terzo settore Puglia, che mira a sostenere e qualificare le attività del terzo settore e la convenzione con l’Università autonoma dello Stato del Messico e la convenzione di cooperazione internazionale con  l’Università di Valona “Ismail Qemali”, che prevede lo scambio di ricercatori e studenti.

Il Consiglio ha deciso di rinnovare anche il protocollo d’intesa “rete pubblico-privata per lo sviluppo turistico integrato del territorio”, nell’ambito del quale l’ateneo salentino svolge il ruolo di “facilitatore” della concertazione e della programmazione pubblico-privata per lo sviluppo territoriale. Per quanto concerne le questioni economiche, sono stati approvati i fondi per le progressioni e per la produttività collettiva e individuale per il personale tecnico-amministrativo (anni 2012 e 2013), oltre che il fondo per la retribuzione di posizione e di risultato per il personale di categoria Ep relativamente all’anno 2013.

Importante anche l’approvazione della richiesta, avanzata dall’associazione di Link – Udu, di rinviare la discussione sul Manifesto degli studi, al fine di costituire una  commissione apposita che valuti la proposta di aumentare del 100 percento la tassa d’iscrizione ai test d’ingresso, portandola da 15,50  a 30 euro.

 Tale commissione si riunirà nei prossimi giorni e Link presenterà le sue proposte di modifica che  verranno poi discusse in una seduta straordinaria del Consiglio di amministrazione. L’associazione universitaria canta vittoria sul rinvio: “Siamo contenti perché  è  giusto  che  gli  studenti  siano  maggiormente  coinvolti  nei processi democratici  della nostra università e quindi anche nella discussione del regolamento e dall’altro perché riteniamo fortemente  ingiusto  l’aumento  della  tassa  di  iscrizione  al  test  d’ingresso”.  Tale  aumento provocherebbe, infatti,  un’ulteriore  diminuzione  delle  immatricolazioni  e rappresenterebbe  l’ennesimo  blocco  dell’accesso  ai  saperi  nell’università pubblica.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Protocollo per la legalità. Approvato il progetto di Unisalento e Prefettura

LeccePrima è in caricamento