Lunedì, 14 Giugno 2021
Politica

Protocollo per la collaborazione tra pubblico ministero penale e contabile

Firmato presso la Procura generale, mira a facilitare la comunicazione tra gli uffici e l'applicazione delle previsioni del codice

LECCE - Facilitare la comunicazione e la collaborazione tra gli uffici: è questo l’obiettivo del protocollo sottoscritto ieri, 6 ottobre, presso la Procura generale della Repubblica di Lecce, dagli uffici requirenti del distretto di Lecce (la Procura della Repubblica di Brindisi, la Procura della Repubblica di Taranto, la Procura della Repubblica di Lecce e la Procura generale di Lecce unitamente alla sezione staccata di Taranto), con la Procura regionale della Corte dei conti.

Il protocollo è tra le prime intese sottoscritte in Italia e punta a rendere più agevole l'applicazione delle previsioni del codice della giustizia contabile e del codice di procedura penale. Ciò, in particolare, in relazione a reati dai quali derivi, o possa derivare, un danno erariale e per tutte le attività illecite o solo illegittime dal punto di vista amministrativo che abbiano tali ripercussioni.

L'efficacia della risposta repressiva in sede contabile e penale, è stato sottolineato nel corso dell'incontro, assume una valenza specifica inquadrandosi nella più generale battaglia per assicurare la legalità dell'azione amministrativa e la correttezza delle attività finanziarie.

Il protocollo sarà oggetto di esame e di iniziativa da parte delle procure di Lecce, di Brindisi e di Taranto e della Procura regionale di Puglia della Corte dei conti e costituirà l'occasione per rinsaldare i rapporti, attraverso lo scambio di atti e di informative, al fine di migliorare le rispettive attività.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Protocollo per la collaborazione tra pubblico ministero penale e contabile

LeccePrima è in caricamento