Restyling urbano, prende il via un accordo tra Lecce e Durazzo

Sarà firmato nella giornata di giovedì, nella sala giunta di Palazzo Carafa, il protocollo che sancirà scambi economici e linguistici tra la città salentina e quella balcanica. Oltre alla presenza dei due primi cittadini, anche alcuni dirigenti albanesi

La sala giunta di Palazzo Carafa

LECCE  - Il Salento non è mai stato tanto vicino ai Balcani. Sarà siglato nella giornata di domani, nella sala giunta di Palazzo Carafa, il protocollo di restyling urbano, che unirà Lecce a Durazzo. Saranno i sindaci delle due città, Paolo Perrone e Vangjush Dako.

L’obiettivo è quello di stabilire relazioni di scambio di esperienze in materia di trasformazione urbana così come scambi di carattere economico, scientifico, culturale, sportivo, sociale, turistico e di promozione dell’apprendimento delle lingue di origine.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

All’incontro prenderanno parte anche l’assessore all’Urbanistica, Severo Martini, il dirigente del settore Urbanistica del Comune di Lecce, Luigi Maniglio, il dirigente del settore Programmazione Strategica e Comunitaria del Comune di Lecce, Raffaele Parlangeli, il direttore del Dipartimento di Pianificazione Controllo e Sviluppo del Territorio di Durazzo, Adhurim Qehajaj e Sokol Kokomani, direttore dello Sviluppo economico e del Turismo di Durazzo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Prima svolta, preso il presunto killer di Eleonora e Daniele

  • Nel biglietto insanguinato mappa e annotazioni su come agire

  • Duplice omicidio: assassino ripreso per dei secondi, ha ucciso con pugnale da sub

  • Duplice omicidio: autopsia sui corpi delle vittime, perquisizioni nelle case

  • Preso presunto assassino: fascette per torturare le vittime e un piano folle per l’omicidio

  • Impeto e rabbia, dinamica di un duplice omicidio su cui s'interroga una città

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento