menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"La Puglia incontra l'Europa": iniziative e progetti per intercettare i fondi comunitari

Prefettura, Presidenza del Consiglio dei ministri ed Eipa insieme per valorizzare la partecipazione del territorio ai bandi europei nell'ambito della cooperazione internazionale

LECCE – L’Europa si avvicina alla Puglia per sostenere lo sviluppo economico e culturale del territorio, grazie al corretto utilizzo dei fondi a gestione diretta. Parliamo di quelle risorse economiche corpose, come i fondi Fesr, che per anni hanno costituito l’ossatura degli investimenti nel Sud, ma che troppo spesso non vengono intercettate e si perdono per strada.

Le statistiche collocano la Regione, e la provincia di Lecce, piuttosto in basso nella classifica dei territori che hanno imparato a ottenere, e spendere correttamente, i fondi Ue. Un certo miglioramento si registra nell’ultimo periodo, ma la progettazione deve decisamente concretizzarsi.

E proprio per avvicinare il Salento alle possibilità offerte dalla Commissione europea che a Lecce, presso la sede della prefettura, i rappresentanti degli enti locali, delle associazioni di categoria, del terzo settore e le forze dell’ordine hanno incontrato gli esponenti del dipartimento Politiche europee della presidenza del Consiglio dei ministri.

Il dipartimento ha infatti promosso, in collaborazione con l’Eipa (Istituto europeo di pubblica amministrazione), un’iniziativa dal titolo “La Puglia incontra l’Europa” incardinata sui temi dell’occupazione, della mobilità giovanile e della progettazione.

“L’obiettivo – spiega Diana Agosti del dipartimento - è quello di formare e informare le comunità locali sulle opportunità che l’Europa offre ai giovani ed agli enti, grazie al corretto accesso ai fondi stanziati dalla Comunità. Rispetto ai progetti precedenti, il nuovo format ha un valore aggiunto dato dall’applicazione sul progetto e dal lavoro condiviso”.

Le istituzioni infatti, al termine delle due giornate di studio e applicazione, nel corso delle quali si terranno i laboratori tematici e i seminari, presenteranno un progetto da presentare alla Commissione europea.

“Il progetto potrebbe riguardare un bando in attuazione del Programma di cooperazione internazionale europea Interreg Adrion – commenta Cristiana Torchetti dell’Eipa -: tra le opportunità offerte dalla Comunità Europea vi sono, infatti, le collaborazioni transfrontaliere. La Puglia è inserita nella macroregione e nella strategia adriatico-ionica, e questo significa può dialogare e collaborare con tutti i Paesi dei Balcani per sfruttare le potenzialità di queste sinergie”.  

“Questi 3 giorni di incontri e sollecitazioni, rivolte ai giovani e utili per gli enti locali, sono interessanti per il taglio pratico che verrà dato agli incontri – ha chiosato il prefetto, Claudio Palomba -. La Puglia ha raggiunto la sufficienza nell’utilizzo dei fondi europei e molte risorse purtroppo non vengono intercettate. L’incontro dell’Europa con il territorio rappresenta, quindi, un’opportunità da sfruttare”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    I benefici del caffè, una mattutina preghiera quotidiana

  • Alimentazione

    Finocchio: proprietà, controindicazioni e usi in cucina

  • Fitness

    La cyclette, il benessere a casa e in palestra

Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento