rotate-mobile
Sabato, 13 Aprile 2024
Politica

Puglia, Ugl salute incontra la regione su criticità del sistema sanitario regionale

Il sindacato: "Passi in avanti, ma l'attenzione resta alta"

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LeccePrima

Una delegazione della UGL Salute Puglia, composta da Alessandro Galizia ed Errica Telmo, ha incontrato il dottor Vito Montanaro, Direttore del Dipartimento Salute, per confrontarsi sullo stato di attuazione del Protocollo d’Intesa sottoscritto a fine ottobre.

Per quanto riguarda i benefit si registrano ritardi e disomogeneità di attuazione per riferita mancanza di dati e possibili incongruità che la Regione dovrà verificare di concerto con i Direttori Generali delle rispettive aziende sanitarie pugliesi, si è stabilito il termine perentorio di fine marzo” – dichiarano Galizia e Telmo con Giuseppe Mesto, Segretario Regionale della UGL Salute.

L’accordo sottoscritto dall’organizzazione sindacale prevedeva il riconoscimento dalla premialità Covid, il pagamento delle prestazioni aggiuntive e progetti obiettivo del personale impegnato nella campagna vaccinale, la stabilizzazione del personale sanitario assunto durante l’emergenza pandemica, l’internalizzazione degli operatori del 118 rete emergenza/urgenza, l’apertura di un tavolo per l’applicazione del CCNL AIOP/ARIS a strutture riabilitative accreditate e al personale della riabilitazione psichiatrica, una generale omogeneità di comportamento tra le diverse aziende e società partecipate. “Possiamo definirci soddisfatti per ciò che ci lasciamo alle spalle, apprezziamo l’ impegno profuso per rispettare i termini dell’accordo, ma non possiamo tralasciare quello che ancora deve essere realizzato nell’interesse dei nostri iscritti”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Puglia, Ugl salute incontra la regione su criticità del sistema sanitario regionale

LeccePrima è in caricamento