Sabato, 31 Luglio 2021
Politica

Punta Palascia, il sindaco: "Sulla festa solo equivoci"

Le precisazioni di Cariddi sulla manifestazione contro l'ampliamento della base a seguito delle polemiche che l'hanno preceduta: "Accolta con favore ma il concerto non si poteva fare nel parco"

Luciano Cariddi-3

Dopo il successo della manifestazione per la tutela di Palascia, organizzata dal comitato "Giù le mani da Punta Palascia", è tempo di precisazioni: il sindaco di Otranto, Luciano Cariddi, ha infatti ritenuto opportuno chiarificare alcuni equivoci circa presunte perplessità dell'amministrazione proprio intorno alla manifestazione. Nei giorni scorsi, si erano diffuse da più parti le voci che la manifestazione fosse a rischio e qualcuno aveva paventato che la ragione di questa incertezza fosse da riscontrarsi nell'amministrazione, totalmente o parzialmente contraria all'opportunità di tale evento a Palascia. Ovviamente ne erano derivate delle polemiche che criticavano il mancato appoggio "ufficiale" dell'amministrazione comunale otrantina.

A queste polemiche risponde in prima persona lo stesso Cariddi: "C'è stato sicuramente un equivoco. L'amministrazione comunale, che per prima, avendone il potere, ha posto il problema del progetto che la Marina militare vuole realizzare, ha accolto favorevolmente l'azione di sensibilizzazione attuata da associazioni, movimenti e società civili in genere sulla questione di capo Palascia. Anche la manifestazione organizzata è stata accolta con favore dall'amministrazione comunale e l'unico problema è consistito nell'impossibilità di poter concedere il faro di Palascia per ospitare una mostra fotografica, prevista nell'ambito della manifestazione, in quanto l'immobile è oggetto di un intervento di ristrutturazione che non rende fruibili i luoghi".


Sulla questione del concerto, il sindaco precisa che "in Comune non è mai pervenuta richiesta alcuna di autorizzazione; in ogni caso non sarebbe stato possibile all'amministrazione comunale rilasciare la relativa licenza di pubblico spettacolo in quanto il sito scelto ricade in un'area del parco naturale, Otranto-Santa Maria di Leuca, per cui non è possibile in tale luogo realizzare eventi del genere". Un ultimo commento Cariddi lo riserva alla buona riuscita della manifestazione: "E' andata bene ed ha visto la partecipazione di molti: sono certo che contribuirà non poco ad una necessaria sensibilizzazione su tale progetto".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Punta Palascia, il sindaco: "Sulla festa solo equivoci"

LeccePrima è in caricamento