Lunedì, 2 Agosto 2021
Politica

Quagrifoglio, inaugurata a Leverano la serra fotovoltaica didattica

Sabato scorso, l’inaugurazione dell’infrastruttura realizzata da QuAGRIfoglio srl: sottolineata negli interventi l’idea di convertire energia solare in elettrica dai pannelli fotovoltaici per ottimizzare la produzione nelle serre

LEVERANO – Innovazione, attenzione all’ambiente e al futuro. Si è tenuta sabato 31 marzo, presso via Veglie Sp 17 a Leverano, è stata inaugurata la Serra fotovoltaica didattica, realizzata da QuAgrifoglio S.r.l. in collaborazione con il Dipartimento di scienze e tecnologie biologiche ed ambientali (Di.S.Te.B.A.) dell’Università del Salento e Growenergy S.r.l., società leader in progettazione e realizzazione di impianti fotovoltaici su serre.

Il progetto, finanziato dalla Regione Puglia nell’ambito dell’iniziativa Principi Attivi, azione del programma regionale per le Politiche Giovanili “Bollenti Spiriti”, è finalizzato alla ricerca e sperimentazione di un sistema innovativo di produzione agricola  attraverso  l’utilizzo di fonti energetiche rinnovabili e in linea con  le più moderne strategie dello sviluppo sostenibile.

Oltre alla ricerca, alla base del progetto c’è l’obiettivo di utilizzare la serra fotovoltaica anche come strumento didattico da inserire in percorsi formativi legati alle esigenze territoriali. Erano presenti infatti diverse scolaresche del circondario, pronte a tagliare il nastro della serra didattica!

All’appuntamento, sono intervenuti Dario Stefàno, assessore alle Risorse agroalimentari della Regione Puglia, Antonio Gabellone, presidente della Provincia di Lecce, Cosimo Durante, sindaco del comune di  Leverano, Mario Zecca, assessore all’agricoltura del comune di Leverano, Luigi De Bellis, direttore del Di.S.Te.B.A. -  Università del SalentoTaglio_Nastro - Copia-2.

 Gli intervenuti hanno sottolineato l’importanza dell’idea di QuAGRIfoglio di utilizzare l’energia solare, convertita in elettrica dai pannelli fotovoltaici, per ottimizzare la produzione nelle serre fotovoltaiche. Per perseguire questo obiettivo, quindi, è importante scegliere le colture più adatte, che possano non solo crescere in queste particolari strutture ma che diano le più efficienti rese possibili in termini di raccolti. In questo modo è interessante notare come si possa sviluppare un sistema produttivo che offra un profitto sotto il punto di vista energetico e di produzione agricola in senso più stretto.

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Quagrifoglio, inaugurata a Leverano la serra fotovoltaica didattica

LeccePrima è in caricamento