Quaranta aziende agricole lanciano appello pubblico contro il gasdotto

La sottoscrizione avanzata sotto il coordinamento della rete Salento Km0 ed estesa a tutti sul web. "No a un cieco modello di sviluppo

LECCE – Una quarantina di aziende agricole salentine, sotto il coordinamento della rete Salento Km0, hanno firmato e stanno diffondendo in queste ore un appello per dire no al gasdotto Tap, che nel frattempo è arrivato a oltre la metà dell'opera.  

Sono una quarantina le realtà del mondo agricolo salentino, che operano in decine di comuni differenti, ad aver firmato l’appello, che è stato aperto a ulteriori sottoscrizioni. Il messaggio di fondo: “Il territorio salentino e pugliese, già profondamente provato da una pesante situazione ambientale e sanitaria, non può permettersi ulteriori interventi ad alto impatto”.
Le aziende che hanno aderito, ritengono l'agricoltura una pare fondamentale della storia del territorio e, negli ultimi anni, anche occasione di rinascita economica, culturale e paesaggistica.

L'appello pubblico

“Le grandi opere come Tap – dicono i sottoscrittori -, che prevedono uno sconsiderato consumo di suolo agricolo ed uno sconvolgimento degli habitat naturali, non devono trovare spazio in un territorio che sta provando a riscattarsi attraverso un'agricoltura sostenibile e un turismo che guarda alle filiere ecologiche”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“A seguito delle attività preliminari che la Tap ha avviato a Melendugno in località San Basilio per la realizzazione di un gasdotto sul territorio pugliese, la Rete Salento Km0, composta da aziende agricole, coltivatori diretti e associazioni che praticano e promuovono l’agricoltura naturale nel Salento, esprime la sua enorme preoccupazione sull’eventuale avvio dei lavori per la realizzazione del gasdotto”, esordisce l’appello pubblico. “Può un popolo scegliere un destino diverso – di domandando i firmatari, e sottrarsi a questo cieco modello di sviluppo?” Domanda estesa a tutti i cittadini.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Duplice omicidio: muoiono un uomo e una donna, ricercato l’autore

  • Muore sotto la doccia, la tragica scoperta dei genitori al rientro a casa

  • Duplice omicidio: autopsia sui corpi delle vittime, perquisizioni nelle case

  • Impeto e rabbia, dinamica di un duplice omicidio su cui s'interroga una città

  • Per Emiliano la riconferma alla guida della Regione: ampio vantaggio su Fitto

  • Duplice omicidio: assassino ripreso per dei secondi, ha ucciso con pugnale da sub

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento