Politica

Rebus parcheggi per la Finanza: Pala propone una mozione in Consiglio

La sede della Gdf si trova in una zona sottoposta alle limitazioni della Ztl e i parcheggi vicini sono a pagamento. “Idee e Rinnovamento”, Silf e il consigliere Pala chiedono un abbonamento agevolato per almeno 50 auto

LECCE – Parcheggiare l'auto a Lecce può essere un'impresa, persino per la Guardia di finanza. Una situazione paradossale quella sollevata dal movimento “Idee e Rinnovamento” e dal sindacato Silf che hanno chiesto l'intervento dell'amministrazione cittadina.

Il problema, sostanzialmente, è che la sede della Gdf si trova in piazzetta dei Peruzzi: una zona sottoposta alle limitazioni della Ztl. E i parcheggi disponibili nelle vicinanze sono soggetti a tariffa oraria.

“Gli operatori incontrano troppe difficoltà nel parcheggiare – ha denunciato il segretario regionale del Silf, Antonio Todisco – ma la specificità del servizio impone scelte diverse: la Guardia di finanza non ha orari di lavoro regolari e il personale spesso viene richiamato con urgenza in caserma, anche di notte. La Finanza, al pari delle altre forze di polizia, lo ricordiamo, svolge un servizio essenziale per il Paese, tutelando l’ordine pubblico e garantendo la sicurezza dei cittadini”.

Il movimento “Idee e Rinnovamento”, a nome del suo presidente Giancarlo Capoccia, ha chiesto un aiuto al consigliere Giorgio Pala per proporre una specifica mozione in Consiglio comunale: “Vogliamo impegnare il sindaco e la giunta ad attivarsi a garantire la riservatezza delle autovetture civetta. Inoltre, per tutte le attività di polizia giudiziaria, chiediamo che sia effettuata la traslazione del sistema di rilevazione Ztl posto all’imbocco di via Fornello Casale verso l’intersezione delle vie De Summa e Vittorio dei Prioli”, ha precisato Capoccia.

L'obiettivo è quello di consentire al personale della Finanza di raggiungere la sede di servizio nel minor tempo possibile: “Occorre prevedere permessi e abbonamenti agevolati da rilasciare alle auto private, utilizzate per esigenze di servizio, del personale delle caserme di piazzetta dei Peruzzi, laddove risulti difficoltoso il raggiungimento con il trasporto pubblico locale”, ha proseguito lui.

Pala ha accolto l’istanza presentata da “Idee e Rinnovamento” e dal sindacato Silf: “Porterò un ulteriore contribuito affinché, quando sarà messo in funzione il parcheggio Ex Enel, venga istituito un abbonamento agevolato per almeno 50 autovetture private della Guardia di finanza. Mi auguro che tale mozione, che sto protocollando in queste ore, venga subito discussa e approvata all’unanimità dal Consiglio cittadino”.

Il sindaco del capoluogo, Carlo Salvemini, aveva già preso posizione sulla vicenda, rispondendo per iscritto alle sollecitazioni del precedente comandante della Gdf, e spiegando le ragioni per le quali l'amministrazione non poteva accogliere la richiesta di decine di pass di accesso nella Ztl. Il primo cittadino ha proposto un'alternativa: il Comune si impegnava a rilasciare un certo numero di pass, sicuramente inferiore alla richiesta iniziale, creando però al contempo una zona di sosta permanente, con un certo numero di stalli, nella zona del bar Piccadilly.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rebus parcheggi per la Finanza: Pala propone una mozione in Consiglio

LeccePrima è in caricamento