Politica

Ztl, da marzo i nuovi pass: proroga di sei mesi per chi ha i requisiti

Entra in vigore il regolamento approvato in consiglio comunale. Solo da settembre si potrà valutare la riduzione del numero dei permessi: ad oggi sono circa 12mila quelli permanenti

Una telecamera del varco di viale De Pietro.

LECCE – Il topolino partorito dalla montagna, per chi vede il bicchiere mezzo vuoto. Un provvedimento comunque destinato a migliorare la vivibilità nel centro storico per chi invece lo vede mezzo pieno.

Da marzo entrerà in vigore il nuovo regolamento (allegato il calce all'articolo) sul transito e la sosta nelle zone a traffico limitato, approvato in consiglio comunale il 26 gennaio. Dal 1999 sono state singole ordinanze dirigenziali a dettare i requisiti, il che ha determinato un sovraccarico di auto difficile da giustificare, tanto più nel contesto di una città che pian piano sta acquisendo consapevolezza della sua vocazione turistica.

Ad oggi i permessi definitivi, con validità cioè illimitata nel tempo, sono circa 12mila ai quali si aggiungono quelli temporanei. Una situazione insostenibile per la minoranza in consiglio comunale che ha spinto per una serie di norme più restrittive di quelle che, alla fine, sono state approvate col voto della maggioranza di centrodestra e che, si teme, possano portare a una riduzione molto marginale dei permessi di circolazione.

Bisogna tra l’altro considerare che l’accesso al centro storico è comunque garantito a tutti, dalle 6 del mattino alle 9 di sera, lungo alcune direttrici che tagliano la zona antica della città, come quella che da via Fazzi, di fronte al castello, conduce fino a Porta Napoli. Sulla questione il sindaco, Paolo Perrone, aveva dichiarato di voler attendere l’approvazione del regolamento prima di valutare eventuali restrizioni al transito ordinario, a fronte di una richiesta del centrosinistra di estendere alle 24 ore l’applicazione delle zone a traffico limitato.

I vecchi permessi perderanno efficacia a partire dal 1 marzo, ma coloro che sono in possesso dei requisiti per ottenere il nuovo permesso avranno sei mesi di tempo: questa proroga è stata pensata per consentire all’ufficio Mobilità del Comune di smaltire in maniera razionale gli accessi agli sportelli.

Ora si tratta di vedere, di qui a sei mesi, quanti permessi saranno effettivamente rilasciati per apprezzare l’utilità del regolamento. Le autorizzazioni si dividono in definitive (da 90 giorni a 5 anni), in temporanee (fino a 90 giorni) e giornaliere, per determinate categorie di utenti. Un protocollo generale informatico raccoglierà tutta la documentazione e consentirà di avere riferimenti precisi per le verifiche delle irregolarità.

Informazioni.

I nuovi moduli per la richiesta dei permessi Ztl saranno reperibili dal 1 marzo sul sito istituzionale del Comune di Lecce mentre lo sportello dell’Ufficio Permessi è aperto al pubblico al mattino nei giorni di lunedì, mercoledì e venerdì dalle ore 9 alle ore 12 e nel pomeriggio di martedì dalle ore 16 alle ore 18.

(Scarica il regolamentoZtl_2016)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ztl, da marzo i nuovi pass: proroga di sei mesi per chi ha i requisiti

LeccePrima è in caricamento