menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Preparativi per la festa (foto d'archivio).

Preparativi per la festa (foto d'archivio).

Festa patronale: in piazza Renzo Arbore e l'Orchestra Italiana, poi i fuochi d'artificio

Il 26 agosto, ultimo giorno di celebrazioni, l'esibizione di uno dei più istrionici mattatori della musica italiana, con ingresso gratuito

LECCE - La festa per i santi patroni di Lecce, Oronzo, Giusto e Fortunato, si concluderà in piazza Sant'Oronzo con il concerto di Renzo Arbore e dell'Orchestra Italiana. L'ingresso, naturalmente, sarà libero. Dopo ci sarà solo il tempo per il tradizionale spettacolo pirotecnico.

Con un post l'assessore al Turismo, Paolo Foresio, ha annunciato la partecipazione di quello che è un autentico mattatore della musica italiana. Foggiano d'origine, a 81 anni continua a rappresentare un punto di riferimento ineludibile nella sua versatile attività di musicista e catante, ma anche di conduttore e intrattenitore radiofonico e televisivo. 

L’iniziativa è stata possibile con iò contributo della Regione Puglia – Assessorato all’Industria turistica e culturale, Gestione e valorizzazione dei beni culturali che ha affiancato l’amministrazione comunale nella realizzazione della manifestazione: "È stato un lavoro impegnativo, ma alla fine, per la soddisfazione di tutti, possiamo dire che il 26 agosto sarà con noi sul palco di Piazza Libertini il grande Renzo Arbore con la sua celebre Orchestra Italiana. - ha commentato Foresio -  Anche grazie al coinvolgimento di grandi nomi della musica vogliamo rendere la nostra festa patronale un appuntamento nel quale la tradizione e il rispetto dei valori religiosi che la ispirano si coniugano con elementi di attrattività culturale e turistica”. 

“È una grande gioia accogliere a Lecce il maestro Arbore e la sua meravigliosa orchestra - ha dichiarato Loredana Capone, assessore all'Industria Turistica e Culturale della Regione Puglia -. Averlo in chiusura della festa più sentita dai cittadini leccesi, la festa del santo patrono, assume poi un valore ancora più straordinario. Arbore non è solo un grande musicista ma anche un’eccellente mente critica. Un uomo che non si è mai accontentato di cavalcare l’onda del successo, della fama, al contrario, si è sempre interrogato sui cambiamenti della contemporaneità, sulle nuove tendenze spesso in controtendenza ai bisogni reali facendo della sua arte uno stimolo alla riflessione, alla denuncia, alla proposta".

Quello con Arbore sarà l'ultimo di una serie di concerti che animeranno la città nel mese di agosto. Per quanto riguarda la musica contemporanea italiana in programma le esibizioni (a pagamento, in piazza Libertini) di Ermal Meta (4 agosto), Antonello Venditti (5), Cosmo (9), Benji e Fede (11), Caparezza (13), Negrita (15), Gianna Nannini (16), Coez (18), Fabrizio Moro (22).

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento