Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Politica

Mobilità sostenibile, assessore risponde al M5S: pass alla giunta stabiliti dal regolamento

Non si fa attendere la replica dell'esponente di Palazzo Carafa al deputato De Lorenzis. Quest'ultimo lo ha "bocciato" per le iniziative ambientaliste "insufficienti"

LECCE – Il deputato del M5S, Diego De Lorenzis, bacchetta l’assessore comunale ai Trasporti, Luca Pasqualini. Ma la risposta di quest’ultimo non si fa attendere. Al centro della polemica, l’adesione del capoluogo salentino alla Settimana europea della mobilità sostenibile. L’esponente pentastellato ha etichettato, due giorni addietro, come “insufficienti” le azioni ambientaliste intraprese da Palazzo Carafa, in una città che vanta la definizione di “smart”. Ha lamentato l’assenza di rastrelliere per le bici, per esempio, e proposto una serie di soluzioni come, tra le altre, la chiusura al traffico di Piazza Mazzini. Ma Pasqualini non ci sta. “Ben due mesi prima della adesione del Comune alla Settimana europea della mobilità (dal 16 al 22 Settembre),  e alle iniziative promosse dall’Associazione Fiab Lecce Cicloamici, l’assessorato ha provveduto ad estendere permanentemente l’utilizzo delle corsie preferenziali degli autobus e dei taxi di viale Otranto, via Cavallotti, vSan Francesco D’Assisi, via Garibaldi, viale De Pietro, anche alle biciclette”, ha dichiarato l’esponente di Palazzo Carafa, “bocciato” da De Lorenzis.

“Negli altri tratti stradali proposti dall’associazione per l’istituzione sperimentale delle corsie preferenziali ad uso promiscuo per la durata della Settimana europea. Per ciò che concerne il rifacimento della segnaletica orizzontale, proprio in questi giorni sono in corso di ultimazione i lavori di rifacimento della segnaletica orizzontale e verticale delle piste ciclabili poste lungo entrambi i lati di viale Giovanni Paolo II ed al percorso cicloturistico di via Luigi Scrimieri. Invece, per i ripristini invocati su via XXV Luglio,  viale Gallipoli e via Mario Stampacchia, fermo restando anche le difficoltà e ristrettezze economiche in cui opera l’amministrazione, gli stessi rientrano in un più ampio quadro di lavori già pianificati di rifacimento della segnaletica degli stalli di sosta e di messa a norma della segnaletica pedonale in prossimità degli incroci”.  

La risposta dell’assessore giunge anche su un altro punto sollevato dal deputato grillino, quello dei pass nelle Zone a traffico limitato del centro città. De Lorenzis ha, infatti suggerito, la soppressione degli accessi ai consiglieri comunali.  “Il rilascio dei pass agli amministratori della giunta e del consiglio comunale per scopi istituzionali non è un atto arbitrario degli uffici comunali, ma avviene nel pieno rispetto di quanto prescritto nel vigente regolamento “Regolamento per l’accesso e la circolazione dei veicoli nelle zone a traffico limitato del centro storico cittadino” approvato lo scorso 26 gennaio in consiglio comunale”, ribatte Pasqualini. Il quale ha poi concluso: “Duole notare, comunque, che altre iniziative a costo zero per l’amministrazione, ed ancor più quelle sostenute con piccoli contributi economici, quali la diffusione e promozione nelle scuole dell’utilizzo della bicicletta nella giornata del “Bike to School”, l’iniziativa “Spostamenti intelligenti sono rosei”, non sono state minimamente apprezzate e menzionate dall’onorevole De Lorenzis”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mobilità sostenibile, assessore risponde al M5S: pass alla giunta stabiliti dal regolamento

LeccePrima è in caricamento