Politica

L'assessore replica: "Il consigliere stia sereno, iter inattaccabile"

Severo Martini, che ha la delega all'Urbanistica, risponde a quanto emerso dopo la conferenza stampa: "Vuole rallentare l'adozione del piano"

LECCE – Secondo l’assessore all’Urbanistica, Severo Martini, l’adozione del nuovo piano urbanistico da parte del consiglio comunale sarà tempestiva e pienamente legittima, così come regolare è la delibera di giunta che invece Carlo Salvemini ritiene contenente attestazioni false.

Il punto della contestazione riguarda il riferimento ai pareri obbligatori degli enti sovraordinati: per l’esponente della minoranza e candidato sindaco è lampante la mancanza del via libera dell’Autorità di Bacino. Martini è di tutt’altro parere e parla di dichiarazioni inesatte e tendenziose: “Abbiamo letto con attenzione le affermazioni rilasciate in conferenza stampa dal consigliere Salvemini. Le sue critiche nel merito del piano sono chiaramente strumentali, smentite dal parere favorevole dato dalla Regione nella conferenza di copianificazione, che ha invece apprezzato l'impianto generale del piano, soprattutto per la sua flessibilità”.

Per l’assessore la minoranza, disertando le ultime tre sedute di commissione, dove si sta discutendo il Pug prima del passaggio in consiglio, ha perso un’occasione per continuare nel confronto costruttivo che pure prima c’era stato e che lo stesso Martini aveva pubblicamente riconosciuto: “Peccato – commenta sul punto l’assessore - che il consigliere Salvemini si sia privato della possibilità di approfondire il documento, come era giusto e doveroso che fosse nella sua veste di consigliere comunale, piuttosto che disertare le commissioni, privandole quindi del suo contributo costruttivo, con il solo scopo politico di rallentare e bloccare in tutte le maniere l'adozione del nuovo strumento urbanistico”.

“Salvemini se ne faccia una ragione e stia sereno – ha concluso Martini la sua replica - la delibera che porteremo in consiglio per l'adozione integrata, col parere tanto discusso dell'Autorità di Bacino e riportata in giunta per la presa d'atto, sarà assolutamente legittima e inattaccabile per rispondere alle sacrosante aspettative dei cittadini che non possono essere penalizzati da calcoli o tattiche politiche”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'assessore replica: "Il consigliere stia sereno, iter inattaccabile"

LeccePrima è in caricamento